/ Politica

Politica | 19 gennaio 2019, 14:06

Elezioni a Sanremo: il centro destra unito per Tommasini sindaco "smonta" l’amministrazione Biancheri

Dal livello regionale a quello locale, l'appoggio a sostegno della candidatura di Sergio Tommasini è stato ribadito da tutti gli esponenti uniti con un unico obiettivo: rappresentare l'alternativa all'attuale amministrazione di centro sinistra guidata dal sindaco Biancheri.

Elezioni a Sanremo: il centro destra unito per Tommasini sindaco "smonta" l’amministrazione Biancheri

Il centro destra a sostegno di Sergio Tommasini si è riunito questa mattina al point elettorale del candidato sindaco alle prossime elezioni comunali di Sanremo. I partiti della coalizione formata dal Gruppo dei 100, Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia, hanno preso parte ad un incontro pubblico in piazza Colombo per parlare del futuro della città e lanciare un chiaro messaggio agli elettori.

Dal livello regionale a quello locale, l'appoggio a sostegno della candidatura di Sergio Tommasini è stato ribadito da tutti gli esponenti uniti, con un obiettivo: rappresentare l'alternativa all'attuale amministrazione guidata dal sindaco Alberto Biancheri.

Abbiamo già confermato la coalizione in apertura del point a dicembre. Siamo partiti molto presto con sette/otto mesi di anticipo e per il bene comune abbiamo già vinto – ha detto il candidato sindaco Tommasininoi lamentiamo il fatto che Sanremo debba cambiare, democraticamente lo possiamo fare, abbiamo il diritto di gridare il fatto che vogliamo una Sanremo diversa, internazionale con un grande rilancio turistico".

L'APPROFONDIMENTO NELLE INTERVISTE CON SERGIO TOMMASINI, ALESSANDRO PIANA, MARCO SCAJOLA E FABRIZIO CRAVERO




Partiti politici ma anche espressione civica: la coalizione del centro destra punta a raccogliere e rappresentare l'intero tessuto cittadino matuziano. “La candidatura di Sergio non è frutto di una decisione di segreterie di partito ma la sua nomina è arrivata in maniera naturale. C’è una grande unione di intenti, Sergio piace per la sua capacità e determinazione” ha confermato nel suo intervento Marco Scajola, portavoce provinciale di Forza Italia e assessore regionale.

“Sergio Tommasini è stato scelto con un progetto importane nato circa due anni fa, uno spaccato della società civile che rappresenta un po' tutte le categorie produttive e professionali della città si Sanremo. Credo che i partiti abbiano saputo raccogliere questa importante occasione di Sergio Tommasini candidato sindaco e quindi tutti i partiti di centro destra appoggeranno questa scelta civica” - ha aggiunto Alessandro Piana, commissario provinciale della Lega nonché presidente del Consiglio Regionale, presente all'incontro insieme all'assessore regionale Sonia Viale, Antonio Federico, dirigente provinciale e Marco Medlin, commissario della Lega a Sanremo.

Noi abbiamo raccolto il senso civico dell’appartenenza alla città di Sanremo. Lo spirito del Gruppo dei Cento riflette tutte le categorie professionali sociali. Siamo un gruppo affiatato anche a livello personale” ha ricordato l'avvocato Alessandro Mager, tra i fondatori del movimento del Gruppo dei Cento. “La prima risorsa è il capitale umano, sono i cittadini stessi – ha aggiunto Laura Nante in rappresentanza delle quote rosa nel Gruppo dei Cento - Noi crediamo che compatti e uniti possiamo portare avanti un programma per Sanremo, insieme alla coalizione”.

Una coalizione unita anche nelle critiche rivolte agli avversari e all'attuale amministrazione: “Si pensava che il centro destra non potesse correre unito a Sanremo, cosa assolutamente sbagliata – puntualizza Fabrizio Cravero, portavoce provinciale di Fratelli d'Italia, presente all'incontro insieme all'assessore regionale Gianni Berrino, al portavoce regionale di FdI, Massimiliano Iacobucci e al coordinatore cittadino, Michele Gandolfi mettere zizzania all'interno della coalizione affermando che parte di quelli del centrodestra fanno ancora parte dell'amministrazione Biancheri non è vera e non si può realizzare perché quell'amministrazione è alleata con il Partito Democratico. Il trasformismo politico non può fare parte dei valori del centrodestra”.

“Tommasini è il miglior sindaco che Sanremo oggi possa esprimere - ha sottolineato il commissario cittadino di Forza Italia, Gianni Rolando - L'internazionalità è un aspetto essenziale per la città. Ringrazio chi ha subito 5 anni di opposizione e tutti quelli che ci hanno aiutato e daranno una mano a questo progetto. Noi abbiamo una grande fortuna: avere una grande squadra locale con tutte le esperienze politiche. Oggi qui ci sono tre Assessori regionali e il Presidente del Consiglio. Il rapporto di amicizia che ci lega farà sì che le nostre istanze verranno ascoltate, nasce una sinergia che arriva a Roma e forse ci può far sperare penso anche solo alle infrastrutture: come ferrovie, strade e ospedali”.

Temi concreti che sono entrati nel dibattito politico di questi ultimi giorni. Dall'outlet “The Mall” al restyling del porto vecchio, anche su questi progetti il candidato sindaco ha espresso la sua opinione.

Sul porto vecchio attendiamo di leggere bene la delibera di giunta, noi siamo sempre per un atteggiamento costruttivo. Lamento però due cose: è mancata una visione di linea guida preliminare di questo consiglio comunale. Questa amministrazione di centro sinistra due anni fa avrebbe dovuto dire “Voglio privatizzare il porto” e dare delle linee guida. E poi prima di sviluppo del porto, si deve parlare di sicurezza del porto".

Su The Mall, conclude Tommasini "C'è stato l'atto dovuto della Regione, è un importante polo del lusso ma è una pratica che ha spaccato la città. I commercianti lamentano la creazione di una 'Sanremo Due', lavoreremo come una squadra per portare ricchezza all'interno della città ed evitare la desertificazione del centro”.

Silvia Iuliano - Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium