/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 19 gennaio 2019, 07:45

Taggia: Villa Boselli polo culturale? Laura Cane "Perché no. Nel 2019 investimenti per biblioteca e nuove esposizioni"

La presidente del consiglio comunale, con delega alla cultura, Laura Cane ha confermato l'intenzione di voler valorizzare soprattutto la biblioteca.

Per il 2019 il Comune di Taggia punta ad attuare diversi interventi per valorizzare la biblioteca civica e Villa Boselli che la ospita. La presidente del consiglio comunale, con delega alla cultura, Laura Cane, da tempo si sta adoperando per delineare la strategia d’intervento finalizzata a migliorare spazi ed i servizi dove oggi sono ospitati svariate centinaia di volumi.

Ora i tempi sembrano maturi e questo potrebbe essere l’anno della svolta per un luogo molto amato da tabiesi e turisti. 

Le prime indiscrezioni sulle intenzioni verso la biblioteca confermano che questa, almeno per il momento, non sia destinata a spostarsi dall’attuale collocazione. La nostra biblioteca si trova in  un punto strategico, nel cuore di Arma di Taggia ed oggi è gestita direttamente dal Comune. - conferma la presidente Cane - i cittadini la apprezzano e riceviamo costantemente molte donazioni di libri”. 

Poi, la rappresentante amministrativa per la cultura annuncia: È giunto il momento di valorizzare questo spazio, per far si che i ragazzi che ne usufruiscono per studio e ricerche, possano trovare un ambiente che sia accogliente, ben organizzato ma soprattutto con tutti i servizi necessari che oggi si possono e si devono trovare in una biblioteca. Uno su tutti un collegamento internet wifi. Oltre a questo, ovviamente, ci sono anche altri aspetti che stiamo definendo”.



Villa Boselli è la biblioteca, il nuovo IAT ma anche uno spazio espositivo. Questo la rende quindi luogo ideale per poter aspirare ad essere un polo culturale. Infatti, negli ultimi mesi, la presidente Cane, in primis, ma di concerto con gli altri colleghi dell’amministrazione, ha investito molto per delineare una strategia d’uso della villa, volta ad ospitare eventi culturali ma soprattutto esposizioni ed allestimenti tematici nuovi. 

Ambiti per i quali lo storico edificio si è prestato molto bene come ‘certificano’ i pareri unanimi positivi raccolti in occasione di queste mostre sia dai visitatori che dagli addetti ai lavori di questo settore.  Dall’ufficio cultura, è la stessa presidente a confermare questo trend e la volontà di portare nuovi eventi culturali nel piano superiore della villa. “Nel 2018 abbiamo avuto ottimi risultati. Ci sono molte persone che meritano di essere ringraziate, ci tengo in particolare a sottolineare l'opera del curatore Giancarlo Manco. Anche quest’anno vorrei portare molte nuove esposizioni a Villa Boselli e ci stiamo organizzando in questa direzione. Nelle prossime settimane ci saranno importanti novità - assicura Laura Cane.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium