/ ECONOMIA

Che tempo fa

Cerca nel web

ECONOMIA | 17 gennaio 2019, 18:00

Dalla Gori Hair School ai più prestigiosi saloni nazionali ed internazionali: grande orgoglio per la scuola di parrucchieri di Arma di Taggia

"Questo testimonia di come stiamo lavorando dalla parte giusta e che anche grazie a loro abbiamo creato una rete che ci permette di poter collocare nostri allievi in qualsiasi parte del mondo e sul territorio nazionale offrendo delle alternative uniche."

Dalla Gori Hair School ai più prestigiosi saloni nazionali ed internazionali: grande orgoglio per la scuola di parrucchieri di Arma di Taggia

Piacevole visita alla Gori Hair School di Arma di Taggia. "Oggi ci è venuto a trovare un nostro ex allievo, Alessandro Iorio di Alassio, che da cinque anni lavora negli Emirati Arabi ad Abu Dhabi" racconta il direttore Paolo Gori. "Durante l'occasione, ha raccontato ai nuovi allievi la sua esperienza, di come si vive e di come si lavora all'estero, nonché le tecniche che si usano quando lui lavora per una catena di saloni di lusso che fa capo alla casa madre in Libano. Tutti i ragazzi sono stati molto attenti e hanno fatto tantissime domande e in molti hanno cominciato a fantasticare sul fatto di poter andare a lavorare in quei posti."

"Alessandro ci ha confessato che dopo tanti fuori dall'Italia ha un po' di nostalgia" racconta ancora Paolo. "Il suo obiettivo sarebbe quello di rientrare e aprire un salone tutto suo ad Alassio con il suo bagaglio di esperienze non indifferente. Mi posso dire molto orgoglioso del suo successo e altrettanto lo sono per tutti gli altri nostri ex allievi che lavorano ormai in tutto il mondo: chi in Germania, chi in Spagna, altri ancora in Inghilterra e a New York; ovviamente senza togliere nulla a quelli che lavorano sul nostro territorio. Questo testimonia di come stiamo lavorando dalla parte giusta e che anche grazie a loro abbiamo creato una rete che ci permette di poter collocare nostri allievi in qualsiasi parte del mondo e sul territorio nazionale offrendo delle alternative uniche."

M.G.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium