/ Attualità

Attualità | 16 gennaio 2019, 17:48

"A Imperia calo delle quotazioni immobiliari dell'1,3%, la pista ciclabile darà nuovo impulso al mercato", il report di Tecnocasa

"La nuova pista ciclabile darà un notevole impulso al mercato immobiliare turistico che già attualmente registra un’importante richiesta di case vacanza da parte di turisti in arrivo dal Piemonte e dalla Lombardia"

"A Imperia calo delle quotazioni immobiliari dell'1,3%, la pista ciclabile darà nuovo impulso al mercato", il report di Tecnocasa

Ad Imperia nella prima parte del 2018 le quotazioni immobiliari sono diminuite dell’1,3% rispetto al semestre precedente”. A dirlo è un report di Tecnocasa Group sul mercato immobiliare nel capoluogo.

A Porto Maurizio – si legge - cercano famiglie e coppie già residenti in città in cerca della casa principale, ma si segnalano anche richieste da parte di turisti in arrivo dal Piemonte, dalla Lombardia, dalla Svizzera, dalla Germania ed in parte minore dall’Inghilterra, dalla Svezia e dalla Norvegia in cerca della casa vacanza. Gli stranieri si orientano prevalentemente sulle aree centrali e cercano tipologie dotate di vista mare e terrazzo ma prendono anche in considerazione di acquistare rustici nell’entroterra con vista mare e giardino per cercare la tranquillità. La spesa degli stranieri si mantiene mediamente sotto i 200 mila €, ma non sono rare compravendite a cifre più alte grazie ad una buona disponibilità di spesa. Le famiglie che acquistano l’abitazione principale si focalizzano su quattro locali degli anni ’70, in genere preferiscono con riscaldamento autonomo e dal valore medio di 140 mila €.

Una buona richiesta si concentra sul Parasio, storico borgo medievale a picco sul mare, molto richiesto dai turisti grazie alla vista mare: una tipologia già ristrutturata e di buona qualità può costare tra 2500 e 4000 € al mq in base ad alcune caratteristiche che possono essere la vista mare e la presenza di spazi esterni. La zona della Fondura ha un’edilizia che spazia da antiche case del ‘700 a palazzi degli anni ’70 e piace perché è pianeggiante, a pochi passi dalle spiagge ed è in progetto la riqualificazione del borgo con la pista ciclabile sulla vecchia ferrovia: i valori dell’usato sono di 800-1200 € al mq, salgono a 1500-2000 € al mq per abitazioni ristrutturate. Case di pescatori in pietra sono disponibili nei borghi di Prino e Foce, dove prevale la domanda di tipo turistico: le case in pietra senza vista mare costano circa 2000 € al mq e possono toccare punte di 3500-4500 € al mq se dotate di vista mare e spazi esterni vivibili.

In zona Caramagna sono presenti appartamenti in palazzi e case indipendenti degli anni '60-'70.  Un appartamento costa 1000 € al mq se da ristrutturare, una soluzione indipendente tra 180 e 220 mila €, a cui si devono aggiungere i costi della ristrutturazione. Per quanto riguarda gli affitti nell’area di Porto Maurizio si registra un buon numero di richieste. Si tratta di coppie e famiglie oppure di lavoratori trasfertisti in arrivo da altre regioni italiane anche grazie alla presenza dell’Ospedale e della Questura. Per i bilocali la spesa mensile è compresa tra 350 e 450 €, mentre per trilocali le cifre oscillano tra 450 e 550 € al mese. Con i lavoratori trasfertisti in genere si stipulano contratti a carattere transitorio, mentre i contratti più utilizzati sono quelli a canone concordato da 3 anni più 2 con cedolare secca.

Quotazioni sostanzialmente stabili nell’area di Oneglia Mare nella prima parte del 2018. Il semestre ha evidenziato un mercato molto vivace, la domanda risulta in aumento, si registra inoltre un buon numero di richieste da parte di investitori. Infatti le attuali condizioni di instabilità economica e politica spingono molti risparmiatori a spostare i propri capitali sul mercato del mattone. L’area di Oneglia è compresa tra il torrente Impero e Diano Marina ed è caratterizzata da un’edilizia molto eterogenea che varia da abitazioni del XIX secolo fino ad arrivare ai giorni nostri.

L’area del porto di Calata Cuneo è signorile ed è composta da abitazioni, spesso fronte mare, costruite verso la fine dell’800. Zona Ferriere si sviluppa a ridosso del torrente e, negli ultimi anni, ha vissuto una fase di rinascita. Si tratta infatti di una zona molto richiesta perché ben servita, pianeggiante, adiacente al Centro della città, dotata del Parco Urbano ed interessata dal progetto che prevede la realizzazione della nuova pista ciclabile. In zona Ferriere i prezzi dell’usato si attestano tra 2000 e 2500 € al mq. Prestigiosa l’area che si sviluppa in zona Capo Berta, dove sono presenti importanti ville realizzate a partire dagli anni ’50. Tipologie nuove si possono acquistare in zona Ferriere dove sono presenti la Residenza Dante e la Residenza Le Vele: si tratta di abitazioni realizzate nei pressi del mare che mediamente si vendono a 4000 € al mq box auto compreso. Da segnalare inoltre la partenza di un nuovo cantiere per la realizzazione di 80 nuovi appartamenti nell’ex-area Renzetti in seguito all’abbattimento della struttura denominata “Palazzo di Vetro”. Grazie al Bando Europeo delle Periferie il Comune di Imperia ha ottenuto i fondi per la realizzazione di un’importante pista ciclabile che sorgerà nell’area precedentemente occupata dalla vecchia linea ferroviaria ed attraverserà tutta la città fino ad arrivare a San Lorenzo. La nuova pista ciclabile darà un notevole impulso al mercato immobiliare turistico che già attualmente registra un’importante richiesta di case vacanza da parte di turisti in arrivo dal Piemonte e dalla Lombardia. Per quanto riguarda il mercato delle locazioni si segnala una buona domanda da parte di giovani coppie e lavoratori trasfertisti: il canone di una tipologia da 70 mq con due camere da letto si attesta tra 400 e 500 € al mese ed il contratto più utilizzato è quello a canone libero".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium