/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 10 gennaio 2019, 12:55

Sanremo: parcheggio alla stazione nonostante il divieto, il Comune "Serviva alle ambulanze ma nessuno lo ha rispettato"

Doveva servire ai mezzi della Croce Rossa che non potevano sostare nella solita area per alcune indagini geognostiche di Rfi. Nei prossimi giorni il divieto verrà rimosso visto che non è mai stato rispettato e che è stata trovata un'altra soluzione per le ambulanze.

Sanremo: parcheggio alla stazione nonostante il divieto, il Comune "Serviva alle ambulanze ma nessuno lo ha rispettato"

Interviene il Servizio Viabilità (Settore Lavori Pubblici) del Comune di Sanremo in relazione all’articolo pubblicato stamane dal nostro giornale sui parcheggi alla stazione ferroviaria di corso Cavallotti.

“I lavori di indagini geognostiche, monitoraggio e realizzazione tubazione di scarico acque bianche eseguiti da parte di RFI, Gruppo Ferrovie dello Stato – sottolinea palazzo Bellevue - interessano la parte alta di via Pisacane, nelle immediate vicinanze dell’area di parcheggio degli automezzi di pronto intervento della Croce Rossa Italiana.  Il divieto di sosta posizionato sull’area di parcheggio moto della piazza Don Orione, davanti alla stazione ferroviaria, è relativo alla disponibilità del Comune a concedere un'area di parcheggio alternativa ai mezzi della Croce Rossa Italiana, considerato che via Pisacane è interdetta dai lavori”.

Le sei ambulanze pronte all'uso hanno parcheggiato due giorni in piazza Don Orione, sul marciapiede di fronte all'area concessa dal Comune, dal momento che nessuno ha rispettato i segnali di divieto e l'area era occupata dalle moto. “I cartelli di divieto di sosta – termina il Comune - verranno rimossi nei prossimi giorni poiché per le ambulanze è stato necessario trovare un'altra sistemazione proprio a causa del comportamento dei cittadini, che hanno occupato lo spazio con le moto, sebbene vietato dall'ordinanza”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore