/ AL DIRETTORE

Che tempo fa

Cerca nel web

AL DIRETTORE | 01 gennaio 2019, 12:12

Sanremo: due nostri lettori criticano il concerto dei 'The Kolors' "E' durato troppo poco ed erano scarsi i controlli"

Sanremo: due nostri lettori criticano il concerto dei 'The Kolors' "E' durato troppo poco ed erano scarsi i controlli"

Due nostri lettori ci hanno scritto per criticare il concerto di ieri sera, proposto in Pian di Nave a Sanremo dai ‘The Kolors’:

Pietro Soave ci scrive: “Secondo me non è stato un successo.- L’evento doveva iniziare alle dieci e durare sino alla mezzanotte quando erano in programma i fuochi artificiali. Ebbene il pubblico ha dovuto aspettare sino ad oltre le 23 senza che nessuno dell'organizzazione si premurasse di informare la gente che aspettava al freddo che forse c’era qualche problema. Alla fine gli artisti sono arrivati e senza nemmeno una scusa hanno iniziato lo spettacolo: giusto 6 o 7 canzoni, poi mezzanotte… i fuochi e fine della grande esibizione. Io ho trovato davvero maleducato il comportamento dell’organizzazione e quello del gruppo musicale. Inoltre vorrei proprio sapere quanto sono stati pagati per questa misera esibizione. O forse il tutto era uno specchietto per le allodole, tanto per attirare gente a Sanremo. Le migliaia di persone di ieri sera? Rumoreggiavano spazientiti e se non sono andati via è solo perché Sanremo non offriva altro. Tanto è che quando i Kolors hanno intonato l’ultima canzone il pubblico già andava via, attirato maggiormente dai fuochi artificiali. Quelli almeno, educatamente, sono iniziati con puntualità e hanno fatto il lavoro per il quale erano stati pagati”.

Roberto Corradi invece scrive: “Una serata veramente bella ed affollata ma troppo direi, in una zona che ad mio avviso non è adatta ad accogliere tutte quelle persone per diverso tempo con due manifestazioni che richiamano tanta folla. Parto con i controlli: noi in Italia non abbiamo imparato nulla da altri paesi, basti pensare che a Montecarlo e Nizza, per due manifestazioni i controlli ai tornelli vedevano un servizio di sicurezza con metal detector e verifiche a borse, zaini e passeggini. Chiarisco non e una polemica per le forze dell'ordine perché loro cerano ma solo per come è stato organizzato  l'evento con poca serietà sui controlli agli ingressi. Per fortuna si è chiuso un anno e ne è cominciato un altro con la festa e tanto divertimento”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore