/ MONDO DI POESIE

MONDO DI POESIE | domenica 16 dicembre 2018, 11:14

Mondo di poesie: "Primula: passione fiammante sulla spiaggia" di roberto Fiumara

Non sarà il silenzio, non le distanze percorse, le diverse stelle che si muovono sulle teste dell’umanità.

Mondo di poesie: "Primula: passione fiammante sulla spiaggia" di roberto Fiumara


Abbandonata alla schiuma bianca, sparsa sulla spiaggia rumorosa di ciottoli. La sabbia timida tornerà a bagnarsi solo quando la stagione distenderà i propri raggi caldi, nel cielo terso. Silenziosa ammira il mare che con incessante movimento, più lento o più celere, arrotonda i sassi. Consuma i legni abbandonati, con il proprio sale sbianca e rende i colori tenui.

Ma lei non ha subito la forza e l’impeto delle onde, della forza dirompente che assorbe energia dal vento per sfogarsi sulla costa. Un fiore di primula. Un giallo intenso, solare, abbagliante, che sfuma nella passione del rosso. Il sole racchiuso in un fiore. Il confronto del mare e la luminosità che attraversa il cielo per raggiungerci. La passione trasportata dagli oceani, per raggiungere il litorale sul quale adagiarsi e assorbire il calore vitale che anima i sentimenti.

Non sarà il silenzio, non le distanze percorse, le diverse stelle che si muovono sulle teste dell’umanità. Una conchiglia e un fiore, sulla battigia in lento movimento. Apparentemente incompatibili, accomunati in un linguaggio diverso, ma che la natura ha desiderato vicini senza preoccuparsi di quanto tempo sarebbe passato fino a che le acque li avrebbe avvicinati. Un altro giorno termina, mentre il sorriso lunare allieta l’aria fresca, resa affascinante dalla proiezione di un’ombra che gioca con i grandi pianeti.

Ogni giorno creiamo qualcosa di nuovo distruggendo quello che abbiamo costruito il giorno precedente. Gli elementi sono apparentemente gli stessi, ma la casualità aggiunge un ingrediente nuovo… Lo stupore.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore