/ EVENTI

EVENTI | 16 dicembre 2018, 19:15

La Sanremo Tattoo Convention si chiude con un velo di polemica: “Dopo sei anni è un peccato non essere tenuti in considerazione dall'amministrazione” (Foto)

“Abbiamo chiesto più di una volta un incontro, sia per poterci presentare di persona sia per organizzare una conferenza stampa, ma senza successo”

Le immagini dal Palafiori

Le immagini dal Palafiori

Giunge al termine la sesta edizione della Sanremo Tattoo Convention che dal 14 al 16 dicembre ha portato oltre 100 stand di tatuatori al Palafiori di Sanremo. Sei edizioni di grande successo che rappresentano ad oggi un evento consolidato, non solo nella città dei fiori, ma a livello internazionale, con ospiti provenienti da tutto il mondo.

Come ogni anno la tre giorni è stata articolata per soddisfare le esigenze di tutti i visitatori, sia gli appassionati di tatuaggi arrivati a Sanremo con l'obiettivo di farsi tatuare dai maestri dell'inchiostro più celebri sul mercato, sia per chi ha voluto conoscere da vicino un mondo diverso, fatto di arte, colori e colore. Anche nel 2018 sono stati premiati i migliori tatuatori della manifestazione e gli eventi artistici collaterali sono stati curati da Marta Laveneziana.

Fabio, fra i principali organizzatori della Sanremo Tattoo Convention, commenta così il risultato di questa ultima edizione: “Ringrazio gli uffici competenti che come ogni anno ci hanno supportato. Sono invece molto dispiaciuto dal fatto che questa amministrazione e l'attuale assessore alle manifestazioni, a partire dall'inizio del suo incarico, non mai abbia tenuto in considerazione un evento che ormai da sei anni è radicato in città. Abbiamo chiesto più di una volta un incontro, sia per poterci presentare di persona sia per organizzare una conferenza stampa, ma senza successo”.

La Convention si concluderà questa sera alle ore 21.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium