/ ECONOMIA

ECONOMIA | domenica 16 dicembre 2018, 16:03

Da SanremoBio tante delizie in formato vegano tra pandori, tiramisù, burger e formaggi

Le preparazioni sono di maestri artigiani, con basso contenuto di grassi vegetali, senza colesterolo, ad alto contenuto proteico e ad alto contenuto di fibre e nutrienti.

Da SanremoBio tante delizie in formato vegano tra pandori, tiramisù, burger e formaggi

Vegano a SanremoBio non significa soltanto mangiare verdure fresche biologiche, significa poter scegliere tra un assortimento formato da 60 formaggi, creme spalmabili, affettati, salami, salsicce, burger, ragu’, arrosti, maionese, preparati con cura e dai sapori avvolgenti con materie prime che esaltano la biodiversità della natura e della creatività umana: soia, cocco, mandorla, konjac, koji, jack fruit.

Per il Natale l’assortimento si completa con pandori, panettoni e pandolci il cui sapore è proprio come te lo aspetti: soffice, profumato, delizioso perchè preparati con la maestria e la passione di mastri artigiani!

Quest’anno in esclusiva a SanremoBio il MASCARPONE VEGANO per chi non può rinunciare al TIRAMISU’?

La cucina di una società è il linguaggio nel quale essa traduce inconsciamente la sua struttura (Claude Levi Strauss)

Arnold Ehret parla di miglioramento spirituale, fisico e mentale perché ritiene che l’essere umano sia costituito da spirito, mente e corpo, parti strettamente correlate e mutualmente influenzabili. È l’insieme che deve migliorare se si vuole raggiungere la salute perfetta. Oggi questa visione viene definita olismo. Ehret ritene che un corpo perfettamente pulito dal muco e dalle tossine permetta di esprimere appieno tutta la propria essenza spirituale, di cui il corpo è un veicolo con cui noi, esseri spirituali, operiamo in questo aspetto fisico dell’Universo. Perché se siamo intossicati abbiamo funzioni inibite e sensi intorpiditi. Se per di più nel nostro animo albergano odio, risentimento e pensieri insani, li riverseremo inevitabilmente anche contro noi stessi avvelenando il nostro corpo pur nutrendolo con il cibo migliore.

Fungo Koji al posto del salmone vero

Il «segreto» dietro al salmone vegetale e alle sue capacità imitative è il fungo koji che, assieme ad un’alga, è in grado di confondere i sensi. Il koji è cresciuto in un liquido che gli permette di crescere in filamenti e che può quindi venire raccolto per creare la consistenza simile alla carne di salmone. L’alga invece è presente sostanzialmente per offrire quel «sapore di mare» necessario per evitare che il fungo ricordi troppo un fungo invece di un pesce. Il prodotto finito contiene meno grassi di un salmone vero ma è in grado di procurare un contenuto proteico e nutrienti simili all’originale, inclusi gli omega-3.

Le preparazioni sono di maestri artigiani, con basso contenuto di grassi vegetali, senza colesterolo, ad alto contenuto proteico e ad alto contenuto di fibre e nutrienti. 

Nella giornata di domenica SanremoBio è aperto dalle 9,00 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 20,00

Informazione Pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore