/ MONDO DI POESIE

MONDO DI POESIE | 09 dicembre 2018, 16:51

Tulipano: "effusione di colori" di Roberto Fiumara

Un pontino con una semplice ringhiera, appoggiata lì, la bicicletta attende il giovane motore, pronto a sfrecciare nel traffico cittadino per regalare un magnifico e surreale mazzo di tulipani variopinti.

Tulipano: "effusione di colori" di Roberto Fiumara

Tulipano: effusione di colori


Una bicicletta un po’ nostalgica, con vecchi tubolari arrugginiti, semplice, come un quadro d’altri tempi, quando la fretta viaggiava su due ruote. Senza freni, dove il solo movimento delle gambe era protagonista dell’accelerazione come della frenata. Un manubrio dolcemente curvo, come disegnato dal vento in movimento, scolorato dal sole in modo diverso rispetto a dove le mani stringono forte.

L’aria frizzante riflette la primavera sulle piante circostanti, ancora silenziose, ma pronte ad esplodere di verde e di colori. Un pontino con una semplice ringhiera, appoggiata lì, la bicicletta attende il giovane motore, pronto a sfrecciare nel traffico cittadino per regalare un magnifico e surreale mazzo di tulipani variopinti. Tenuti vicini da una carta color sabbia, sapore di tempi in cui la semplicità regnava anche nella presentazione, dove il contenuto era fondamentale, unico immenso elemento di stupore.

Capelli accarezzati dall’aria, mentre una lacrima corre sul viso, mentre il traffico rallenta al suo passaggio. La gioia, propulsione esplosiva che annulla i rumori, solo sguardi che seguono lo sfrecciare di quelle tonalità. Annullato il grigio del cielo, il cuore accelera, non per la pedalata quasi scomposta, ma per l’emozione. I raggi delle ruote spariscono nella luce. Un mazzo multicolore che abbaglia, mentre il sole ancora deve tramontare con i propri riflessi caldi, accarezzando il fascino.

Bisognerebbe saper volare per capire quanto è grande il cielo.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium