/ EVENTI

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | 09 dicembre 2018, 17:06

Andrea Morricone dirige e incanta il Principato. Tutto esaurito all’Auditorium Rainier III per la Festa di Natale del Comites

Il Presidente Ezio Greggio: “Il nostro evento speciale per tutti gli Italiani residenti”

Andrea Morricone dirige e incanta il Principato. Tutto esaurito all’Auditorium Rainier III per la Festa di Natale del Comites

Non c’era più un posto libero all’Auditorium Rainier III per l’atteso concerto del Maestro Andrea Morricone, svoltosi sabato 8 dicembre in occasione della tradizionale Festa di Natale.

«E’ stata una serata bellissima, a tutti voi grazie di cuore» – sono state le parole pronunciate dal direttore d’orchestra e compositore, per il pubblico che continuava ad applaudire alla fine dell’esibizione con una standing ovation. Musiche da film diventate celebri in tutto il mondo hanno regalato emozioni dall’inizio alla fine. L’evento è stato un grande successo.

La Festa di Natale è l’appuntamento organizzato ogni anno dal Comites e di cui Ezio Greggio è Presidente. E’ dedicato ai connazionali residenti nel Principato di Monaco e al quale partecipano l’Ambasciata d’Italia e numerose autorità monegasche. Una serata eccezionale iniziata con 15 minuti di ritardo per la grande affluenza di pubblico che ha occupato tutti i posti disponibili nell’Auditorium.

«Una grande soddisfazione per me e per tutti i membri del Comites. Abbiamo voluto un’iniziativa eccezionale per celebrare il tradizionale scambio di auguri degli Italiani residenti e degli invitati del Principato che abbiamo accolto con piacere», ha dichiarato Ezio Greggio al termine della serata.

Prima dell’esibizione musicale, il Presidente del Comites è salito sul palcoscenico per presentare l’evento, supportato da Maurizio DiMaggio di RMC. Ha chiamato S.E. Cristiano Gallo, Ambasciatore d’Italia a Monaco, che rivolgendo il proprio augurio ha ricordato i forti legami che uniscono Principato e Italia. Sul palco sono salite anche le autorità di Monaco, a cominciare dal Segretario di Stato Jacques Boisson, il quale ha portato il messaggio di auguri di S.A.S. il Principe Alberto II e di tutta la Famiglia Principesca per la Comunità Italiana di Monaco. Laurent Anselmi, Direttore dei Servizi Giudiziari del Principato, e Stephane Valeri, Presidente del Consiglio Nazionale di Monaco, hanno parlato in italiano ricordando le proprie origini, come la maggior parte dei Monegaschi. Monsignor René Giuliano, in rappresentanza della Diocesi di Monaco, ha trasmesso un messaggio di augurio e di speranza a credenti e non, indistintamente.

Un caloroso applauso del pubblico è andato a tutti i membri del Comites, impegnati in numerose attività a favore della collettività: «Il 2018 è stato un anno intenso – ha spiegato Ezio Greggio – Abbiamo lavorato soprattutto per chi ha bisogno, per chi è in difficoltà, famiglie e anziani, in quanto la solidarietà resta una priorità del Comites». Anche le nuove generazioni sono al centro delle iniziative, come dimostra la promozione della lingua italiana attraverso il programma di proiezioni di film nelle scuole. Inoltre, durante la serata sono stati assegnati i riconoscimenti a 19 giovani talenti italiani residenti, che si sono distinti nelle discipline sportive che prediligono. A premiarli è stato Jacques Pastor, Assessore allo Sport di Monaco.

Poi il concerto, emozionante sin dalle prime note, eseguito dalla grande orchestra “Ensemble Artemisia”, composta da ventitré musicisti, in prevalenza donne. Magistrale la direzione di Andrea Morricone, da “C’era una volta in America”, “Mission” e “Malena – Tema d’amore” del celebre padre Ennio Morricone e due volte premio Oscar, alle proprie famose composizioni, come “Nuovo Cinema Paradiso”. Andrea Morricone ha anche reso omaggio ad un altro grande compositore, Nino Rota, dirigendo “”La strada” e “Il Padrino” e poi a Riuchi Sakamoto con il brano “Il tè nel deserto”. Il concerto è terminato con “Valzer in La Minore”, tratto da “La donna della domenica” e con l’esecuzione in anteprima di “Zenith”, che ha visto la partecipazione straordinaria della dj e producer Yaya Deejay. Un brano che unisce Pop Dance e Classica, frutto di questa loro collaborazione.

Tanti gli applausi durante il concerto, lunghissima e affettuosa l’ovazione finale di tutto il pubblico in sala che, per dieci minuti e in piedi, ha omaggiato il Maestro Andrea Morricone e la sua straordinaria orchestra.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium