/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 09 dicembre 2018, 12:26

Taggia: manutenzione del verde orizzontale cittadino, il Comune investe sulla squadra degli operai dell'ufficio lavori pubblici

Una pratica seguita dal sindaco Mario Conio

Mario Conio

Mario Conio

Taggia si prepara all’attivazione del servizio di manutenzione del verde orizzontale. Il decoro urbano è uno dei capi saldi alla base dell’amministrazione guidata dal sindaco Mario Conio, in particolare, il primo cittadino fin dal suo insediamento ha avuto un occhio di riguardo per questo aspetto nella gestione della cittadina.

Nei giorni scorsi in consiglio comunale è passata la 19a variazione di bilancio inerente anche al nuovo servizio, con l’acquisto di attrezzature (8mila euro), predisposizione di corsi formativi al personale interessato (6mila euro) e sostituzione di alcuni automezzi della Squadra Operai che versano in condizioni ormai precarie (46mila euro). Il sindaco ha seguito i vari passaggi finalizzati alla nascita di questo servizio che sarà affidato ‘in house’ in quanto sarà curato direttamente dagli operai comunali dell’ufficio lavori pubblici.

“Questo è un nostro obiettivo di mandato. - conferma il sindaco di Taggia, Mario Conio - Vogliamo riuscire a gestire con maggiore efficacia il servizio manutentivo del verde pubblico del nostro comune. Quindi, il servizio passerà dall’ufficio ambiente all’ufficio lavori pubblici. Abbiamo investito in attrezzature, macchine operatrici e formazione. Il bando riguarderà principalmente lo sfalcio e la potature di aiuole e siepi, mentre per le alberature che fanno parte del verde verticale, è nostra intenzione farle rientrare in un bando apposito. Ci rivolgeremo a ditte specializzate che lavorano in questo settore. Si tratta di un lavoro continuo ed impegnativo. L’affidamento del servizio di manutenzione del verde orizzontale è una ottimizzazione delle nostre risorse. Non escludo nel tempo che possa essere necessario rinforzare la squadra degli operai con nuove persone. Vogliamo investire nella manutenzione del nostro verde. Ci teniamo”.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium