/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 09 dicembre 2018, 11:03

Sanremo Marathon 2018: oltre 600 runner sulla linea di partenza, tra di loro anche il calciatore Giandomenico Mesto ed il vicecampione mondiale Gabriele Abate

La manifestazione podistica si conferma un successo.

Sanremo Marathon 2018: oltre 600 runner sulla linea di partenza, tra di loro anche il calciatore Giandomenico Mesto ed il vicecampione mondiale Gabriele Abate

Sono oltre 600 i runner che stamattina hanno scelto la Sanremo Marathon. Un weekend dalle condizioni meteo perfette rispetto all’anno passato. Quest’anno i corridori hanno trovato una città baciata dal sole e con temperature miti, lontane dal classico inverno.

VIDEOSERVIZIO



La manifestazione podistica per eccellenza legata alla città dei fiori si conferma evento di riferimento per questo mondo fatto di agonisti ed appassionati. Tantissimi i runner che sono arrivati tanto dal nord Italia ma anche dall’estero. Una conferma sull’immenso potenziale che ha questo evento, oltre anche ai considerevoli risvolti positivi sul tessuto economico cittadino.

Tra i partecipanti anche qualche personaggi conosciuti in ambito sportivo. Quest’anno, la Sanremo Marathon è stata scelta dal calciatore di ex serie A e Nazionale, Giandomenico Mesto ed anche da Gabriele Abate, vicecampione al mondo di corsa in montagna. In mezzo a loro anche diversi ‘volti noti’ locali, come il consigliere comunale Alessandro Sindoni ed il presidente di Federgioco e consigliere del cda di Casinò Spa, Olmo Romeo. Una curiosità, tra i partecipanti anche Francesco Arone, meglio conosciuto come ‘il maratoneta scalzo’. Il podista piemontese ha collezionato oltre 100 gare corse a piedi nudi e vanta anche un  Guinness World Records certificato e omologato nell'ultra-maratona 100 Km di Seregno. 

Sanremo Marathon è scaglionato su tre partenze: la maratona (Fidal), la 10 chilometri (non competitiva) e la Family Run aperta a grandi e piccini. I podisti, dopo un breve percorso cittadino, dal Casinò alla linea di partenza in piazza Colombo, si immetteranno nella pista ciclabile che percorreranno prima in direzione Levante e poi verso Ponente fino al traguardo al campo di atletica di Pian di Poma, con uno spettacolare giro finale dell’anello. Lungo il tracciato incontreranno anche i Comuni di Taggia, Riva Ligure, Santo Stefano al Mare e Ospedaletti. Un tracciato che, oltre alle sue caratteristiche tecnico sportive, permette di correre a stretto contatto con la costa, attraversando per alcuni tratti i caratteristici borghi liguri. Un percorso veloce che può consentire ai maratoneti di migliorare il proprio personale sulla distanza (sarà anche organizzato un servizi di pacer). 

Alle tre gare si sono iscritti numerosi podisti provenienti dall’estero (Svezia, Gran Bretagna, Norvegia, Germania, Olanda e Francia) e da diverse regioni italiane (soprattutto Lombardia, Piemonte, Veneto, Abruzzo, Toscana, Sicilia, Campania, Trentino, Puglia e, ovviamente, Liguria).

Le prime ad arrivare a Pian di Poma, all'arrivo, sono state le partecipanti alla Family Run, Marina Marchi e Zoe Sacchero. Discorso diverso per la maratona. L’anno scorso, nell’edizione del ritorno (era dal 2008 che non si ripeteva l’evento ndr), la vittoria è andata all’inglese Sean Fitzpatrick, con il tempo di 2 ore 42 minuti e 39 secondi. Chissà quest’anno se ci sarà qualche nuovo record. Non resta che attendere sulla linea di arrivo.    

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium