/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | domenica 09 dicembre 2018, 10:03

La comunità favalese a Sanremo incontra monsignor Careggio sulle note della messa in genovese

A guidare il nutrito gruppo di fedeli il consigliere regionale Giovanni Boitano, già sindaco di Favale

La comunità favalese a Sanremo incontra monsignor Careggio sulle note della messa in genovese

Circa cento persone delle cinque parrocchie della  Valle del  Malvaro hanno fatto visita ieri, sabato 8 dicembre, a monsignor Alberto Maria Careggio, per dieci anni vescovo di Chiavari, poi nella diocesi di Sanremo Ventimiglia, tuttora molto amato nel Tigullio.

A guidare il nutrito gruppo di fedeli il consigliere regionale Giovanni Boitano, già sindaco di Favale, il suo successore Ubaldo Crino, il parroco don Gabriel Biziyaremye e il gruppo della Corale Folk diretto da Lucia Cavagnaro. Particolarmente intenso il rapporto tra la comunità e monsignor Careggio che quando era vescovo a Chiavari, nel 2003, decise di eleggere la bella chiesa parrocchiale di San Vincenzo di Favale al titolo di santuario diventando così Nostra Signora del Rosario.

La messa è stata celebrata da monsignor Careggio nell'oratorio dell'Immacolata Concezione dove, tra l'altro, il Gruppo Folk ha cantano la  santa messa in genovese. “Un incontro sentito e voluto – spiega Boitano - che cementa un'amicizia di lunga data con il sacerdote  che quando era vescovo di Chiavari lasciava sempre il segno in ogni visita pastorale effettuata sul territorio”. La giornata si è conclusa con l'immancabile visita al teatro Ariston e un lauto pranzo in compagnia del monsignore.

Nella foto da sinistra verso destra Giovanni Boitano, monsignor Alberto Maria Careggio e don Gabriel Biziyaremye

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore