/ AL DIRETTORE

Che tempo fa

Cerca nel web

AL DIRETTORE | 07 dicembre 2018, 08:21

Ventimiglia: troppi incidenti in corso Genova, un lettore chiede misure efficaci a Comune e forze dell'ordine

Ventimiglia: troppi incidenti in corso Genova, un lettore chiede misure efficaci a Comune e forze dell'ordine

Un nostro lettore di Ventimiglia, Marco M., ci ha scritto per esprimere il mio disappunto sulla mancanza di iniziative concrete ed efficaci per ridurre ed eliminare gli incidenti stradali dovuti alle moto che avvengono sempre più frequentemente in corso Genova:

“L’altra sera, a causa dell'ennesimo incidente, che come sempre vede protagonisti i motociclisti, gli automobilisti hanno dovuto subire una nuova ‘Via Crucis’ (2 ore di coda per andare da Camporosso a Ventimiglia). Purtroppo non si tratta di fatalità: le statistiche mostrano chiaramente che in quel tratto di strada gli incidenti sono causati quasi esclusivamente da moto, il cui comportamento (stradale) é ben lontano dal rispettare le regolare basilari del codice della strada e del buon senso. Invito chiunque non fosse d'accordo con questa affermazione ad appostarsi 10 minuti in corso Genova ed annotare su un foglio le moto che rispettano (o che non rispettano) il codice della strada. I risultati vi lasceranno esterrefatti. Purtroppo gli incidenti, oltre che a causare danni ai diretti interessati (a volte perdendo anche la vita, con 3 morti negli ultimi 18 mesi) generano una marea di costi indiretti enormi (perdita di ore di lavoro, inquinamento, appuntamenti saltati, perdita di immagine da parte della città). La viabilità in corso Genova é molto critica a causa del fatto che é l'unica via di comunicazione tra le 2 vallate. Oggi siamo in situazione di crisi economica quindi in teoria il traffico dovrebbe essere relativamente ‘basso’, ma cosa succederà, in caso di incidente, quando il porto, la zona industriale del parco Roya e l'Ipercoop saranno operativi? E magari ci aggiungiamo pure il fatto che può capitare durante un giorno di festa dei francesi. Qualcuno dell'amministrazione ha mai pensato alle conseguenze che può generare un incidente come quello dell’altra sera o come quello di un mese fa con l'attività economica e turistica a pieno ritmo? Quali sono le proposte e le azioni concrete per fare in modo che i motociclisti non causino più incidenti in questo tratto stradale?”

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium