/ POLITICA

POLITICA | giovedì 06 dicembre 2018, 10:51

Vallecrosia: 150mila euro di contributo regionale al Comune per la verifica degli argini sul Rio Rattaconigli

“Sino al mese di giugno – prosegue Biasi - la precedente amministrazione aveva subito passivamente la situazione che si era creata per colpa di altri soggetti, ma in seguito a segnalazioni dei cittadini che abitano al confine con il Rio nonché un crollo della sponda destra, ci siamo subito attivati per difendere l’interesse pubblico e la pianificazione territoriale del nostro Ente".

Vallecrosia: 150mila euro di contributo regionale al Comune per la verifica degli argini sul Rio Rattaconigli

Il 29 novembre, negli uffici della Regione, si è tenuto un importante incontro dove erano presenti le Amministrazioni Comunali di Vallerosia, Bordighera, della Provincia di Imperia e della stessa Regione, con i funzionari del settore idraulico e pianificazione del territorio.

La riunione serviva a chiarire le problematiche legate alla messa in sicurezza del Rio Rattaconigli (tra Vallecrosia e Bordighera) e le fasce di esondabilità che vincolavano i due territori comunali. Infatti, a Bordighera si era nella fase conclusiva delle conferenze dei servizi per la realizzazione di una casa di riposo intestata alla fondazione ‘Notari’ e l’ampliamento dell’ospedale Saint Charles, ma alcune problematiche legate al Rio Rattaconigli avevano bloccato iter.

“Con estrema soddisfazione – evidenzia il Sindaco di Vallecrosia, Armando Biasi – confermo che il Comune di Vallecrosia è riuscito a motivare e far capire le ragioni della verifica tecnica anche del tratto che riguarda la nostra città, sia per analisi dello stato attuale delle pareti del Rio Rattaconigli e dei vincoli urbanistici che la zona di via Don Bosco aveva subito. Con una nota del Dirigente (dott. Boni) del 3 dicembre, è stato assegnato un contributo straordinario al Comune di Vallecrosia da 150.000 euro, per la verifica delle arginature esistenti, sia in sponda destra sia sinistra e all’eventuale progettazione ed esecuzione degli interventi necessari a garantire la stabilità delle stesse”.

“Sino al mese di giugno – prosegue Biasi - la precedente amministrazione aveva subito passivamente la situazione che si era creata per colpa di altri soggetti, ma in seguito a segnalazioni dei cittadini che abitano al confine con il Rio nonché un crollo della sponda destra, ci siamo subito attivati per difendere l’interesse pubblico e la pianificazione territoriale del nostro Ente. Anche in questa pratica ringraziamo i funzionari Comunali, Provinciali e Regionali per la serietà e la correttezza con cui hanno agito nel rispetto delle normative vigenti. La ricerca del dialogo ha garantito di risolvere un problema spinoso, che sarebbe comunque emerso nel prossimo futuro, quindi prevenendo le possibili complicanze la riunione del 29 Novembre ha stabilito il cronoprogramma degli interventi”.

“Stiamo lavorando ogni giorno – termina Biasi - per la ricerca dei fondi utili a risolvere i problemi della nostra città e per quelle opere pubbliche indispensabili alla valorizzazione di Vallecrosia”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore