/ Politica

Politica | 05 dicembre 2018, 07:21

Ventimiglia: promozione dei territori agricoli, il comune partecipa ad un bando del Gal Riviera dei Fiori insieme a tre aziende olivicole di Torri

“Questo progetto prevede la realizzazione di una vasca irrigua in una località sopra Torri - spiega il Vice Sindaco Silvia Sciandra - dove si potranno raccogliere le acque di una sorgente su cui queste ditte hanno già un titolo concessorio."

Ventimiglia: promozione dei territori agricoli, il comune partecipa ad un bando del Gal Riviera dei Fiori insieme a tre aziende olivicole di Torri

Il comune di Ventimiglia ha presentato un’istanza per partecipare ad un bando promosso dal Gal Riviera dei Fiori che prevede l’erogazione di contributi destinati alle aziende agricole. Quattro le aziende che hanno partecipato alla manifestazione di interesse, di queste una è stata esclusa perchè non aveva i parametri dimensionali per essere partner del comune relativamente a questo progetto, mentre le altre tre associate fra di loro, avevamo un unico obiettivo che consentiva il raggiungimento della percentuale di territorio olivicolo richiesto. 

“Questo progetto prevede la realizzazione di una vasca irrigua in una località sopra Torri - spiega il Vice Sindaco Silvia Sciandra - dove si potranno raccogliere le acque di una sorgente su cui queste ditte hanno già un titolo concessorio. Nel periodo invernale spesso le acque vanno perse, mentre in quello invernale ne hanno necessità e non riescono ad accumularle.” 

Si tratta di un accordo pubblico - privato. Nel momento in cui il Comune riceverà questa somma, la spenderà per la realizzazione della vasca irrigua, poi le tre ditte private, a loro volta, riceveranno un contributo che sarà utilizzato per opere a sostegno del territorio olivicolo.

“Il progetto mi è sembrato particolarmente interessante - aggiunge Silvia Sciandra - pensare di captare le acque e organizzare la loro raccolta, credo sia fondamentale per il futuro, vista l’importanza dell’acqua soprattutto in un territorio agricolo. Pensare di riuscire ad immagazzinarla durante il periodo invernale per utilizzarla quando necessario, credo sia qualcosa che va sostenuto ed implementato.”  

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium