/ EVENTI

EVENTI | martedì 04 dicembre 2018, 18:44

Taggia: giostrai pronti a dare vita al nuovo Luna Park nell'area delle ex Caserme Revelli

Le attrazioni e le giostre saranno installate nello spazio della Provincia, l’ex campo da calcio che fino a poco tempo fa versava in pessime condizioni, nella totale incuria.

Taggia: giostrai pronti a dare vita al nuovo Luna Park nell'area delle ex Caserme Revelli

Tra pochi giorni il luna park tornerà a Taggia quest’anno in una location tutta nuova: le ex Caserme Revelli. Le attrazioni e le giostre saranno installate nello spazio della Provincia, l’ex campo da calcio che fino a poco tempo fa versava in pessime condizioni, nella totale incuria. In questi giorni, in città, hanno fatto la loro comparsa numerosi manifesti per indicare l’arrivo del Luna Park che sarà operativo dal 7 dicembre al 20 gennaio.

Negli ultimi anni alcune di queste attrazioni avevano trovato la loro collocazione in uno spazio di Area24, in prossimità della pista ciclopedonale mentre da quest’anno si è optato per un cambio di location. Una novità importante per la cittadina ed anche la scelta delle ex caserme appare tutt’altro che scontata.

Infatti, nei giorni scorsi, il Comune ha avviato i lavori di delimitazione di questo spazio con l’intenzione di arrivare ad una regolamentazione degli accessi, con chiusura durante l’orario notturno. L’amministrazione comunale punta, da un lato, ad evitare il ripetersi delle situazioni di degrado viste in passato, figlie anche della totale assenza di controlli in quello che era uno spazio demaniale; dall’altro lato, sta cercando una funzione per l’area delle ex Caserme per collegarle pienamente con il tessuto cittadino.

La collocazione del Luna Park in un’area finalmente ripulita, nel cuore di Levà, potrebbe essere un primo passo per portare la cittadinanza ad avvicinarsi alle ex Caserme. Intanto i giostrai sono già arrivati, pronti ad aprire i battenti entro sabato. La nuova location oltre ad essere in un punto centrale per Taggia avrà anche un ulteriore pregio. Infatti garantirà un maggior numero di attrazioni installate rispetto a quanto visto in passato. 

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore