/ CRONACA

CRONACA | martedì 04 dicembre 2018, 13:11

Imperia: i Vigili del Fuoco festeggiano Santa Barbara, il comandante Romano "Un anno intenso segnato dalla tragedia del ponte Morandi" (Foto e video)

Ricordo dei caduti, celebrazione religiosa e dimostrazioni sul piazzale del comando

Imperia: i Vigili del Fuoco festeggiano Santa Barbara, il comandante Romano "Un anno intenso segnato dalla tragedia del ponte Morandi" (Foto e video)

Giornata di festeggiamenti per il comando dei Vigili del Fuoco di Imperia in occasione della ricorrenza della protettrice Santa Barbara

Alla presenza delle autorità civili e militari della città e della provincia la mattinata è stata aperta dal ricordo dei caduti con deposizione di una corona d'alloro da parte di sua Eccellenza il Prefetto Silvana Tizzano accompagnata dal Comandante Corrado Romano e dalla benedizione del vescovo Guglielmo Borghetti che ha poi tenuto messa all'interno del comando.

Al termine della funzione religiosa le esercitazioni sul piazzale principale con: un soccorso stradale, uno spegnimento di perdita di gas, una dimostrazione con il reparto cinofilo e infine una discesa da un palazzo a tempo di inno nazionale.

Un momento di ricordo, celebrazione, ma anche di bilancio annuale così riassunto a Imperianews dal comandante provinciale Ing. Corrado Romano:

"Quest'anno è stato particolarmente intenso per quanto riguarda le attività del comando. Sono stati svolti circa cinquemila interventi collegati a una serie di eventi quali incidenti stradali, incendi, dissesti, smottamenti. In particolare l’attività di soccorso quest’anno ha riguardato un evento, purtroppo luttuoso a livello nazionale, dovuto al crollo del ponte Morandi. Siamo intervenuti sin da subito a Genova impiegando tantissime unità in servizio anche straordinario proprio per fronteggiare l’emergenza e le richieste che ci venivano fatte dal comando di Genova. Interventi particolarmente importanti nei primi giorni dopo il crollo, ci siamo infatti occupati del recupero delle persone coinvolte. In una seconda fase abbiamo svolto l’attività di recupero beni negli edifici collocati all’interno della zona rossa. Nel mese di novembre abbiamo infine svolto un’attività operativa intensa legata agli eventi meteorologici avversi con l’effettuazione di più di trecento interventi in pochi giorni, per fortuna non c’è stata alcuna perdita umana ma solo danni a beni. Il bilancio non è stato insomma catastrofico rispetto ad altre parti d’Italia dove purtroppo gli eventi meteorologici hanno provocato anche dei decessi”.

Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore