/ AL DIRETTORE

AL DIRETTORE | sabato 01 dicembre 2018, 21:22

‘Decreto Sicurezza’, la preoccupazione di un operatore socio sanitario sulle probabili conseguenze

Il lettore sostene che "di fatto ed oggettivamente ci potrebbe essere meno sicurezza per i cittadini italiani e per immigrati in condizioni di vulnerabilità"

‘Decreto Sicurezza’, la preoccupazione di un operatore socio sanitario sulle probabili conseguenze

"Da cittadino, da persona che lavora da circa trent'anni nel settore socio sanitario e da essere umano  vorrei esprimere preoccupazione per alcuni possibili effetti oggettivi del ‘Decreto Sicurezza’. Molte persone ospitate nei Cas (Centri Accoglienza Straordinari) ed in attesa di risposta alla domanda di protezione umanitaria, potrebbero venir allontanati da tali strutture per finire molto probabilmente per strada. Quindi di fatto non verranno rimpatriate ma resteranno per le vie delle città senza aiuto ed assistenza (si veda cosa starebbe già succedendo in queste ore, in base a quanto si legge sugli organi di stampa, alle persone allontanate dal Centro di Isola Capo Rizzuto in Calabria). Inoltre mi preoccupa fortemente, da un punto di vista etico ed umano, che persone con vulnerabilità e problemi di salute si possano ritrovare a dormire all'aperto in pieno inverno. E tutto questo potrebbe accadere anche nella nostra Provincia. La preoccupazione è che di fatto ed oggettivamente ci potrebbe essere meno sicurezza per i cittadini italiani e per immigrati in condizioni di vulnerabilità".

 

Alessandro Bono

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore