/ Politica

Politica | 20 novembre 2018, 19:02

Vallecrosia: possibile chiusura della scuola Sant’Anna, il Sindaco incontra la direttrice dell’istituto “Non è stata presa alcuna decisione, sono in corso alcune valutazioni”

“Un incontro molto trasparente e leale - spiega il primo cittadino al nostro giornale - in cui le suore hanno espresso onestamente il loro pensiero. Giovedì incontrerò anche la delegazione in arrivo da Roma con i loro consulenti per avere un quadro più chiaro della situazione.”

Vallecrosia: possibile chiusura della scuola Sant’Anna, il Sindaco incontra la direttrice dell’istituto “Non è stata presa alcuna decisione, sono in corso alcune valutazioni”

E’ stato un primo incontro conoscitivo rispetto alla situazione in corso quello che si è svolto oggi fra il Sindaco di Vallecrosia Armando Biasi e la direttrice della scuola Sant’Anna suor Maria. Riunione che si è resa necessaria a seguito della notizia relativa all’arrivo di una delegazione da Roma che sta compiendo delle valutazioni sulla struttura e al timore, espresso da alcuni genitori, relativamente alla possibilità che la scuola possa essere chiusa a partire dall’anno prossimo.

“Un incontro molto trasparente e leale - spiega il primo cittadino al nostro giornale - in cui le suore hanno espresso onestamente il loro pensiero. Giovedì incontrerò anche la delegazione in arrivo da Roma con i loro consulenti per avere un quadro più chiaro della situazione.” Quel su cui tiene a rassicurare il Sindaco Biasi è il fatto che non sia stata presa ancora alcuna decisione in merito alla scuola, ma che è in corso una valutazione anche alla luce delle ultime modifiche alle leggi nazionali sulla certificazione sismica e la dotazione del patentino sismico.

“Occorre analizzare se la struttura ha delle problematiche e quali possono essere i rimedi - ha detto Biasi - a seguito del crollo di un controsoffitto che aveva portato alla chiusura provvisoria della scuola, si era poi deciso di riaprirla sulla base della perizia dell’Ing. Rolando che aveva stabilito quali interventi sarebbero stati necessari per aprire nuovamente l’istituto.

La questione sismica invece è più approfondita e deve ancora essere valutata, per questa ragione le suore stanno avvertendo i genitori sul fatto che la scuola dovrà essere messa a posto sotto il profilo delle varie conformità, e segnalando che sono in corso delle valutazioni per capire se, come struttura, sono in grado di reggere la serie di lavori che deve essere svolta nel tempo, anche alla luce del fatto che ci sono suore anziane e non vi è ricambio generazionale.” 

Non c’è nemmeno una chiusura ad altre realtà che potrebbero portare avanti il percorso scolastico: “Realtà che io ho già contattato - aggiunge Biasi - per avviare un dialogo. C’è sicuramente la volontà che la scuola rimanga aperta, ma per evitare di trovarsi poi con delle sorprese, si stanno informando le famiglie su quello che è lo stato delle cose. Giovedì arriverà a Vallecrosia la responsabile delle suore nazionali che incontrerò. Prima di esprimermi sulla questione, è necessario, nel mio ruolo, sentire tutte le parti coinvolte e agire da mediatore, trattandosi ovviamente di struttura privata, anche se fanno un’attività paritetica a livello scolastico. Il mio compito è quello di iniziare a sentire le parti per capire come intervenire.” 

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium