Leggi tutte le notizie di IL PUNTO DI CLAUDIO PORCHIA ›

IL PUNTO DI CLAUDIO PORCHIA | 17 novembre 2018, 07:55

Attenzione: caduta stelle!!!

Imperia: ricomincia da due e non da cinque stelle....

Attenzione: caduta stelle!!!

La ristorazione ligure viene bocciata dagli ispettori della Guida Rossa, che per il 2019 disegna una Liguria più povera di ristoranti stellati, che passano da 10 a 6. Il dato è negativo anche perché in controtendenza con il dato nazionale che segna 29 nuove stelle e raggiunge quota 367. Occorre una riflessione attenta sulle cause di una retrocessione senza appello per una ristorazione come quella ligure, che può contare su prodotti di eccellenza e una lunga e importante tradizione gastronomica.

Nella provincia di Imperia, che aveva la metà delle stelle dell’intera regione nel 2018, i ristoranti stellati passano da 5 a 2. In realtà le perdite sarebbero solo due il “Conchiglia” di Arma di Taggia e “San Giorgio” di Cervo, perché una, l’Agrodolce di Imperia, si è trasferita a Brescia. La Liguria è terra di migranti, le stelle si accendono e poi migrano come hanno fatto quelle di Flavio Costa, da tre anni trasferito nelle Langhe, e Massimo Viglietti, che da Alassio si è spostato all’Enoteca Achilli a Roma.

A Imperia si salvano le stelle di Sarri a Imperia e quella di Paolo e Barbara a Sanremo, che possono illuminare la strada per i tanti giovani e giovanissimi chef che si stanno affermando in una provincia in grande fermento.

 

Per dovere di cronaca gli altri stellati liguri del 2019 sono: in provincia di Savona “Claudio” a Bergeggi  e “Il Vescovado” a Noli; a Genova la stella va a The Cook e nella provincia di La Spezia alla Locanda dell’Angelo di Ameglia.

Claudio Porchia e Tiziano Riverso

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium