/ Politica

Politica | 16 novembre 2018, 07:11

Ipotesi valle Armea per l’eventuale ritorno del tribunale a Sanremo, Biancheri: “Posizione strategica, ci sono diverse possibilità”

Si valutano l’ex Macello, il Mercato dei Fiori e gli uffici di Amaie dove ora è stato sistemato l’archivio dell’ex tribunale.

L'ex tribunale di Sanremo

L'ex tribunale di Sanremo

L’adesione del Comune di Sanremo al ‘Coordinamento Nazionale per la Difesa della Giustizia di Prossimità’ accende nuove speranze per un possibile ritorno del tribunale a Sanremo. Un’ipotesi per il momento a dir poco fantasiosa, ma la speranza c’è. E c’è anche una domanda ricorrente: dato che la vecchia sede è stata alienata, dove troverebbe casa il tribunale in caso di un clamoroso ritorno?

Difficile pensare a una collocazione in centro, dato che la rosa degli stabili disponibili è a dir poco ridotta. E, quindi, ecco che l’attenzione di sposta in valle Armea. E lo ha confermato anche il sindaco Alberto Biancheri durante l’ultima seduta del consiglio comunale matuziano. 

La chiusura del tribunale è stata una ferita profonda per tutti noi, da parte nostra c’è tutta la disponibilità ad affrontare tutte le battaglie necessarie per riportare il tribunale a Sanremo anche se sappiamo che non sarà un percorso semplice ma qualora ci fosse uno spiraglio noi ci butteremo dentro - ha dichiarato Biancheri in consiglio comunale - stiamo ragionando per l’eventuale nuova sede, ci sono delle possibilità interessanti da valutare, credo che una sede in valle Ormea possa essere strategicamente molto interessante per un tribunale, per la vicinanza del penitenziario e perché ci sono gli spazi. Ci sono due o tre soluzioni che si potrebbero valutare. Credo che si possano fare dei ragionamenti sulla zona dell’ex Macello, il Mercato ma anche la stessa sede di Amaie dove ci sono già gli archivi”.

Tra tutte le possibili soluzioni quella maggiormente gradita all'amministrazione parrebbe essere la sede di Amaie per la presenza dell'archivio del tribunale che faciliterebbe il lavoro di preparazione delle aule e degli uffici.

Per ora, va detto, il lavoro è ancora lungo e complicato. Sanremo ha aderito e parteciperà ai lavori del Coordinamento Nazionale per la Difesa della Giustizia di Prossimità’ nella speranza che il Governo apra spiragli di manovra per il ritorno del tribunale in una sede strategica come Sanremo.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium