/ Attualità

Attualità | 12 novembre 2018, 15:15

Torna a Imperia la grande pallanuoto, tutto pronto per la sfida di domani alla 'Cascione' tra il Settebello e la Francia (Foto e video)

Il ct Campagna e il capitano Matteo Aicardi, cresciuto nelle giovanili della Rari Nantes Imperia, oggi colonna della Pro Recco, erano presenti alla conferenza stampa questa mattina in Comune per la presentazione della gara di domani

Torna a Imperia la grande pallanuoto, tutto pronto per la sfida di domani alla 'Cascione' tra il Settebello e la Francia (Foto e video)

La piscina Cascione di Imperia torna a ospitare la grande pallanuoto con il match di domani sera, valevole per l’Europa Cup che vedrà il Settebello guidato da coach Alessandro Campagna confrontarsi contro la Francia. L’appuntamento è per domani sera alle 20, mentre il primo allenamento a porte aperte degli azzurri è previsto questa sera alle 19.

Campagna e il capitano Matteo Aicardi, cresciuto nelle giovanili della Rari Nantes Imperia, oggi colonna della Pro Recco, erano presenti alla conferenza stampa questa mattina in Comune per la presentazione della gara di domani insieme alla presidente della Rari Nantes Imperia Francesca Leone, al dirigente Matteo Gai e al presidente del Comitato ligure Fin Silvio Todiere.



Senza giri di parole il Ct ha elogiato il Sindaco Claudio Scajola, presente anche lui, insieme all'assessore allo Sport Simone Vassallo, alla conferenza. "Un Sindaco che tutte le città dovrebbero avere, quando la politica si mette al servizio della cittadinanza i frutti si vedono", ha detto Campagna.

Aicardi si è limitato a raccontare un aneddoto legato a Imperia che lo ha fatto innamorare della pallanuoto. "Andato via da Loano, sono arrivato a Imperia che mi ha fatto crescere, dandomi la possibilità di realizzare il sogno di arrivare dove sono arrivato, e forse anche oltre".

Emozioni a parte domani è il giorno della gara, un appuntamento importante per il popolo della Cascione prima della chiusura dell’impianto, che avverrà a inizio estate per i lavori di ristrutturazione che riguardano l’efficientamento energetico, oltre a lavori alla caldaia e al pavimento. Alla riapertura, fissata in autunno è previsto un altro grande evento.

In questa città la pallanuoto è una tradizione importante. Tutti sono affezionati a questo sport perché abbiamo una piscina di buon livello. – ha detto Scajola - Per me è un onore avere qui un grande allenatore che ha ottenuto risultati importantissimi. Questa è anche l’occasione per dire che quella di domani sarà l’ultima partita della Nazionale alla Cascione prima della ristrutturazione. Ieri ho avuto un colloquio telefonico con il mio amico Paolo Barelli, presidente della Federazione Italiana Nuovo con cui abbiamo concordato che a piscina ristrutturata ci sarà un evento importante a livello nazionale nella nostra vasca”.

La piscina è un fiore all’occhiello della città che nel complesso  è molto ben organizzata e sono sicuro che domani i calore degli imperiesi si farà sentire. – ha dichiarato Campagna nell’intervista post conferenza - Ci giochiamo una partita importante: Italia-Francia che è la seconda dell’Europa Cup in un percorso che ci deve portare alle Olimpiadi di Tokyo. Cerchiamo di qualificarci attraverso queste eliminatorie e in tal senso la partita di domani sarà fondamentale.
Ci siamo incontrati con il sindaco Claudio Scajola e ci siamo detti di provare a organizzare un altro evento con la Nazionale a Imperia al termine dei lavori di ristrutturazione della piscina. In quel periodo ci sarà l’anno olimpico con una marea di attività internazionali a partire dalla qualificazione stessa  per arrivare a tanti tornei di preparazione. Uno di questi eventi sarà sicuramente fatto a Imperia
”.

Imperia è proprio la città che mi ha lanciato. – ha detto Aicardi - Ho iniziato nelle giovanili del Loano, ma non avendo una prima squadra sono dovuto andare via a 15 anni. Sono venuto qui a Imperia, dove ho trovato una famiglia che mi ha accolto come se fossi nato qui. Un’esperienza bellissima durata tre anni che ricordo e che porto nel cuore. Ho visto questa città molto cambiata e spero che qui qualche ragazzo, come ho fatto io, possa seguire le nostre orme ritrovandosi a giocare in una società di A1 a Imperia”.

“Siamo obbligati a vincere le due partite con la Francia e con il Montenegro al ritorno se vogliamo qualificarci. Probabilmente la Francia ospiterà la finale e quindi sarebbe già qualificata. Sarà una bella partita, giocheremo con un giocatore in meno perché in squalifica. Abbiamo una squadra giovane, ma con atleti già di altissimo livello quindi sarà sicuramente una bella partita”.

Una bella soddisfazione, un appuntamento di grandissimo livello che dopo 12 anni riporta la Nazionale a Imperia per la gara di Europa Cup. Ci aspettiamo tanta gente – evidenzia l'assessore Vassallo – in un appuntamento che vuole servire da rilancio dell’impianto natatorio della nostra città. Ci stiamo muovendo in house per un inizio di progettazione per il rifacimento della struttura per l’efficientamento energetico. Adesso ci rivolgeremo a un tecnico ed entro fine gennaio dovremmo depositare il progetto esecutivo per i nuovi lavori di ristrutturazione della piscina. Da qui si ripartirà con 60 giorni di bando per l’affidamento dei lavori e credo che per aprile maggio dovremmo essere pronti per il via dell'intervento che nel complesso sarà di circa 1 milione e 700 mila euro. Questo salvaguardia anche la stagione della società che la gestisce e tutta la cittadinanza che ne usufruisce. Chiudere la piscina nel periodo estivo per riaprirla in autunno crea molti meno disagi e darà un servizio efficace quando sarà pronta con un impianto che sarà fiore all’occhiello della nostra città come è sempre stato. È doveroso ristrutturarla e si merita di prevalere dal punto di vista sportivo, ma anche strutturale”.

Lorenzo Bonsignorio - Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium