/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | giovedì 08 novembre 2018, 16:28

Imperia: il Comune affida i lavori per la riattivazione dell'ascensore del mercato coperto di Porto Maurizio

Nei giorni scorsi infatti il Comune ha avviato la procedura per i lavori di manutenzione straordinaria

Imperia: il Comune affida i lavori per la riattivazione dell'ascensore del mercato coperto di Porto Maurizio

L’ascensore del mercato coperto di Porto Maurizio potrebbe essere riattivato a breve. Nei giorni scorsi infatti il Comune ha avviato la procedura per i lavori di manutenzione straordinaria di programmazione delle porte di cabina, di programmazione del combinatore telefonico, della fornitura e posa di quattro batterie per il riporto al piano in mancanza di tensione e della pulizia dei vetri nel vano corsa della cabina.

Interventi che servono a rimettere in moto l’ascensore a causa del prolungato stato di fermo.

I lavori, per un importo di 2.196 euro, sono affidati alla ditta ‘Maspero Elevatori’ di Appiano Gentile. Il finanziamento dell’intervento deriva dai residui dalla chiusura del progetto ‘Dal Parasio al Mare’, il fondo europeo con cui erano stati finanziati gli ascensori che collegano Borgo Marina al Parasio, oltre ai restyling di Borgo Marina, Parasio e Borgo Foce.

La spesa è giustificata, come si legge nella determina dirigenziale, “Per motivazioni  di interesse  pubblico - costituendo lo stesso un  mezzo atto  a  favorire  la  mobilità  delle  persone  disabili,  in  quanto permette  il  superamento  delle  barriere  architettoniche  presenti  nel  tragitto  da  via  F.  Cascione  a  via  L.  Massabò e nelle  aree  limitrofe  - sia  per  evitare  che  il  mancato funzionamento  per  lunghi  periodi  comporti  un  decadimento precoce  dell'impianto,  conseguentemente  evitando un  grave  danno economico per  l'Ente”.

Un altro intervento riguarda interventi di restauro di uno degli ascensori che collegano il Parasio alla Marina in cui la via di corsa non è allineata causando l’oscillamento della cabina e del contrappeso, i quali sono in gran parte responsabili delle rotture delle ruote di scorrimento.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore