/ ECONOMIA

ECONOMIA | 01 novembre 2018, 16:08

Trading Forex: l’importanza dei grafici e dell’analisi tecnica

All’interno dell’universo del trading il settore più prolifico è rappresentato dal Forex

Trading Forex: l’importanza dei grafici e dell’analisi tecnica

Il trading online continua ad essere lo strumento preferito per investire sui mercati finanziari, una soluzione potenzialmente ben più remunerativa rispetto ad asset a basso rischio come titoli di Stato, obbligazioni e azioni. All’interno dell’universo del trading il settore più prolifico è rappresentato dal Forex, il mercato telematico delle valute, che consente di investire negli andamenti dei prezzi dei cambi tra le valute.

Nonostante l’aumento costante di appassionati e professionisti che si avventurano nell’attività di trader, è fondamentale sottolineare l’importanza del padroneggiare l’analisi tecnica, che permette di studiare i grafici e gli andamenti dei prezzi, pianificando le strategie d’investimento sulle coppie di valute e i punti di entrata e di uscita. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Analisi tecnica: come funziona lo studio dei grafici

Nell’era di internet e dei computer superveloci, lo strumento principale nelle mani dei trader di tutto il mondo continua ad essere l’analisi tecnica, ovvero lo studio dei grafici relativi agli andamenti delle valute, come si evince anche in questa pagina che spiega bene il forex trading. Il successo di un trader Forex dipende quasi esclusivamente dalla sua capacità di interpretare tali grafici, perciò è essenziale capire come leggere questi report per usarli a proprio vantaggio.

Nel Forex trading non si acquistano mai direttamente le singole valute, ma in realtà si investe sull’andamento dei prezzi relativi al cambio tra due valute, la prima chiamata base e la seconda denominata citazione. La maggior parte delle migliori piattaforme di trading online consente di personalizzare i grafici degli andamenti, selezionando ad esempio le coppie che si vogliono analizzare e inserendo filtri temporali da 60 secondi fino a un mese.

I grafici possono assumere varie forme, a seconda delle preferenze del trader, a candela, a linee o a barre. I grafici a linee sono quelli più semplici, dove viene mostrato un collegamento tra il prezzo di apertura e quello di chiusura nel lasso di tempo impostato. Servono soltanto a fornire indicazioni generiche sulle possibilità offerte dal mercato del Forex, tuttavia non sono abbastanza specifici per pianificare delle vere e proprie operazioni.

I grafici a barre invece evidenziano i valori minimi e massimi toccati dal prezzo all’interno del periodo di tempo scelto, attraverso una sequenza di linee verticali di diverso colore. Questo strumento è importante per stabilire la volatilità intraday dei cambi monitorati, per pianificare possibili strategie d’investimento. Infine i grafici a candele sono sicuramente quelli più utilizzati dai trader, poiché sono molto più accurati e facili da analizzare rispetto a quelli a barre e a linee.

In particolare permettono di comprendere realmente l’andamento dei prezzi dei cross, analizzando allo stesso tempo il valore di apertura e di chiusura e il prezzo minimo e massimo raggiunto dalla coppia di valute nell’arco di tempo impostato. Ad esempio una candela vuota significa che il prezzo di chiusura è superiore rispetto a quello di apertura, quindi potrebbe essere il momento giusto per investire su quella coppia.

Nei grafici a candele sono presenti diversi altri segnali di analisi, come i Doji, un indicatore che mostra una chiusura stabile del prezzo simile o uguale rispetto a quello di entrata. Ovviamente per capire quando investire nel Forex e dove è essenziale prendere in considerazione molti altri fattori, effettuando analisi tecniche ripetute sullo stesso asset ma con intervalli temporali differenti, prevedendo i trend in base ai movimenti storici, integrando i fattori macroeconomici provenienti dall’economia, dalla politica e dagli eventi sociali dei rispettivi Paesi riconducibili alle singole valute.

Il Forex rappresenta sicuramente un’ottima opportunità per gli investitori impegnati nel trading online, tuttavia soprattutto all’inizio è importante partire per gradi, affidandosi soltanto a broker seri e certificati e imparando a dominare strumenti indispensabili come l’analisi tecnica. Per questo motivo bisogna scegliere soltanto piattaforme in grado di fornire una formazione di altissimo livello, per affrontare il mercato delle valute con le capacità e gli strumenti adeguati.

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium