/ Attualità

Attualità | 23 ottobre 2018, 18:35

Taggia: ex Caserme Revelli, entro 15 giorni via ai lavori. La Giunta approva una variazione di bilancio per 65mila euro (Foto)

Il progetto prevede lo spostamento del cancello di accesso dalla posizione attuale a lato, sul viale che conduce alla sede dell’istituto di istruzione superiore Cristoforo Colombo.

Taggia: ex Caserme Revelli, entro 15 giorni via ai lavori. La Giunta approva una variazione di bilancio per 65mila euro (Foto)

Partiranno entro 15 giorni i lavori pensati dall’amministrazione comunale di Taggia per le ex Caserme Revelli. Nei giorni scorsi la giunta del sindaco Mario Conio ha approvato una variazione di bilancio per 65mila euro finalizzata a quest’opera che dovrebbe essere conclusa entro la fine del 2018.

Il progetto prevede lo spostamento del cancello di accesso dalla posizione attuale a lato, sul viale che conduce alla sede dell’istituto di istruzione superiore Cristoforo Colombo. Oltre a questo, la grande piazzola all’ingresso dell’area delle ex Caserme sarà livellata e diventerà un parcheggio pubblico, in uso sia per la cittadinanza che per la scuola. Mentre lo spazio circostante, a lato del nuovo cancello sarà delimitato da un muretto. Una serie di operazioni finalizzate a regolamentare l’accesso all’area delle ex Caserme che è recentemente diventata di proprietà del Comune.

Discorso diverso invece per l’annosa questione del campo da calcio. Oggi questo spazio della Provincia si trova in stato d’abbandono. Qui sarebbe dovuto nascere il nuovo campo sportivo di Taggia grazie a dei vecchi finanziamenti. Il progetto per questo impianto sportivo è in standby a causa di un contenzioso. In questo spazio si possono vedere ancora due porte da calcio ostaggio di una vegetazione incolta che ha preso il sopravvento.

È intenzione dell’amministrazione Conio porre una soluzione a questa ed altre situazioni di degrado che caratterizzano l’area delle ex Caserme Revelli. Infatti, contestualmente ai lavori, verrà effettuata anche una approfondita opera di bonifica di questi spazi. In più verrà avviato un dialogo con la Provincia per la pulizia delle aree di sua proprietà.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium