/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | lunedì 22 ottobre 2018, 07:11

Sanremo: cala il business dei venditori abusivi al mercato, Frattarola “Siamo intervenuti ovunque con controlli, multe agli acquirenti e indagini” (Video)

I risultati ottenuti nelle ultime settimane sono il frutto di un’ottima collaborazione con Polizia e Carabinieri

Claudio Frattarola, comandate della Polizia Municipale di Sanremo

Claudio Frattarola, comandate della Polizia Municipale di Sanremo

Da qualche settimana, ormai, non si vedono più mercatini paralleli in piazza Eroi. Il martedì e il sabato non c’è più quell’esercito di venditori abusivi che ha caratterizzato il mercato bisettimanale di Sanremo per troppo tempo. Qualcosa è cambiato, ma come è cambiato?

Lo abbiamo chiesto a Claudio Frattarola, comandante della Polizia Municipale di Sanremo, evidentemente soddisfatto per i risultati raggiunti. “Ci sono buoni segnali – dice Frattarola ai nostri microfoni – il lavoro è stato fatto a 360 gradi, siamo intervenuti dovunque con controlli sul territorio, multe agli acquirenti, pubblicità per scoraggiare gli acquisti e l’attività investigativa per individuare i magazzini. Sono spariti i mercatini paralleli anche grazie al lavoro di collaborazione con le altre forze dell’ordine, abbiamo adottato una strategia che sta dando ottimi risultati che sono sotto gli occhi di tutti”.

La venduta, però, non è stata ancora del tutto debellata. Si vende al dettaglio, ai tavolini dei bar e in altre zone di Sanremo. “Il fenomeno della vendita abusiva è un problema nazionale non di facile soluzione, ma siamo riusciti a contenerlo con ottimi risultati – spiega Frattarola – è stato fatto un grande lavoro per contenerlo in maniera massiccia, ora cercheremo di mantenere quello che abbiamo ottenuto e poi sarà un lavoro in progressione. Se non abbiamo del tutto debellato il fenomeno almeno lo abbiamo continuamente arginato. È un lavoro complesso che comporta un impiego di risorse importante e dobbiamo lavorare in questo senso”.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore