/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | giovedì 18 ottobre 2018, 14:26

Novembre è il mese di Sensibilizzazione al Cancro del Polmone, appuntamento importante per riuscire a catturare l’attenzione dell’opinione pubblica

L'associazione ALCASE porta avanti questa campagna in Italia, in quasi totale solitudine, dall’anno della sua proclamazione, che risale all’ormai lontano 2002

Novembre è il mese di Sensibilizzazione al Cancro del Polmone, appuntamento importante per riuscire a catturare l’attenzione dell’opinione pubblica

In tutto il mondo, Novembre è il mese dedicato alle iniziative di sensibilizzazione a quella che può essere giustamente definita la piaga del 21° secolo: il cancro del polmone o, in inglese, Lung Cancer. Da qui, il nome della campagna internazionale di Novembre: ‘Lung Cancer Awareness Month (LCAM)’, che potremmo tradurre in italiano: ‘Mese di Sensibilizzazione al Cancro del Polmone’

"ALCASE porta avanti questa campagna in Italia - si spiega nel comunicato -, in quasi totale solitudine, dall’anno della sua proclamazione, che risale all’ormai lontano 2002. Il LCAM è un appuntamento importante per riuscire a catturare l’attenzione dell’opinione pubblica verso una patologia che rimane ancora oggi ancorata al ‘marchio negativo del fumatore’ e a quello, altrettanto negativo, ‘dell’incurabilità’. Due marchi di vergogna (che il mondo anglosassone chiama ‘stigma’) tanto ingiusti, quanto sbagliati.

Oggi, infatti, son sempre di più i giovani e le donne, spesso non fumatori o ex-fumatori, che si ammalano.

D’altra parte, i recenti progressi della biologia molecolare in campo tumorale hanno determinato nuove possibilità di cura o di controllo a lungo termine della malattia. E i malati, che convivono con un cancro ormai ‘cronicizzato’, godono della stessa qualità di vita che avevano prima di ammalarsi, continuando a svolgere le stesse attività di prima (incluso le maratone di Leonardo Cenci).

Ciò deve essere portato alla conoscenza di tutti! E poi.... La ricerca medica sul cancro al polmone rimane gravemente sotto-finanziata (se confrontata a quella di altri tumori) ed i progressi, che pur ci sono, sono assai minori di quelli che si potrebbero invece ottenere… Anche questo primato negativo, deve essere ben noto a tutti!

 

In conclusione il LCAM esiste perché i malati di cancro al polmone ricevano la stessa empatia, lo stesso supporto psicologico, gli stessi trattamenti di qualità, e la stessa garanzia di impegno di scienziati e ricercatori di tutto il mondo… Gli stessi che ricevano i malati di altri tipi di cancro.

Per queste ragioni ALCASE aderisce al LCAM e chiede ad amici, soci e simpatizzati di mobilitarsi".

Per maggiori informazioni: www.alcase.euwww.alcase.eu/illumina-novembre/   

C.S.

"L'Europa che c'è. L'Europa che verrà."

Il dibattito in diretta sul nostro quotidiano. SCOPRI DI PIU'

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore