/ Cronaca

Cronaca | 16 ottobre 2018, 11:25

Imperia: accusata di aver speso illecitamente i soldi del risarcimento del figlio, madre assolta dall'accusa di peculato

Questa mattina, i giudici Aschero, Botti e Trevia, hanno assolto la donna, difesa dall’avvocato Renato Giannelli, al termine della requisitoria del Pubblico Ministero Enrico Cinnella Della Porta

Imperia: accusata di aver speso illecitamente i soldi del risarcimento del figlio, madre assolta dall'accusa di peculato

Assolta, con formula dubitativa N. L. accusata di peculato per aver gestito in malo modo il risarcimento di oltre un milione di euro destinato al figlio, dopo un grave incidente, che lo aveva portato a essere dichiarato interdetto. 

Questa mattina, i giudici Aschero, Botti e Trevia, hanno assolto la donna, difesa dall’avvocato Renato Giannelli, al termine della requisitoria del Pubblico Ministero Enrico Cinnella Della Porta.

Ad accusare la donna era stato l’ex marito, assistito dall’avvocato Viale, che nella denuncia avrebbe detto che l’ex moglie, con i soldi del risarcimento avrebbe acquistato un appartamento a Ormea e una vasca idromassaggio. I giudici hanno però ritenuto convincente la tesi della difesa e del Pubblico Ministero che ne aveva chiesto l’assoluzione.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium