/ Attualità

Attualità | 16 ottobre 2018, 18:14

Imperia: 'Agire la Legalità' fa tappa in città, Novello "Insegniamo ai giovani questo valore, loro possono incidere" (Foto e video)

Proiettato il film 'Al massimo ribasso' davanti agli studenti di Ipsia e Ruffini

Imperia: 'Agire la Legalità' fa tappa in città, Novello "Insegniamo ai giovani questo valore, loro possono incidere" (Foto e video)

È stato proiettato oggi, davanti agli studenti di alcune classi dell’Ipsia e dell’Istituto Ruffini, il film ”Al massimo ribasso”, prodotto dalla Cooperativa sociale Arcobaleno e Rai Cinema con il sostegno tra gli altri di Coopfond, per la regia di Riccardo Iacopino.

L’obiettivo della proiezione, unita al dibattito conclusivo con esperti e rappresentanti del mondo della cooperazione, è stato quello di far capire ai tanti giovani coinvolti nell’iniziativa, i motivi del collasso di molte piccole o medie imprese edilizie per mano della malavita.

Il tour si inserisce nel progetto Agire La Legalità, promosso da Alleanza delle Cooperative, Camera di Commercio Riviera di Liguria e Università degli Studi di Genova, e fa riferimento alla campagna nazionale “Massimo Ribasso Minimi Diritti”.

Si è cercato di dare ai ragazzi delle scuole che erano presenti una serie di suggestioni su che cosa vuol dire la legalità nel mondo del lavoro, in particolare della cooperazione e della cooperazione sociale – ha spiegato Marco Boeri di Federsolidarietà Imperia e della Cooperativa l’Ancora”.

Cosa si porteranno i ragazzi oggi a casa?

Spero la consapevolezza che intanto essere negativi, quindi basarsi sulle notizie dei telegiornali che spesso sono negative perché segnalano dei problemi, non è l’atteggiamento corretto per approcciare il mondo del lavoro in generale, e la vita in particolare, e poi che da questo atteggiamento positivo e quindi volto alla trasparenza e alla legalità abbiano tutti da guadagnarci, sia il lavoratore, ma anche l’impresa e sicuramente tutta la comunità”.

Noi stiamo lavorando tutti insieme, soggetti cooperativi, soggetti del terzo settore, per fare in modo che il tema della legalità sia un pre requisito per poter vivere e attivarci in questa terra così ricca di opportunità – ha sottolineato Matteo Lupi di Spes. Quando si parla di legalità, l’alleanza delle cooperative di cui la Spes fa parte, è sempre in prima linea. Parlare di legalità significa parlare di regole, di rispetto, ma io credo sempre prima di tutto di persone coi loro problemi cui dobbiamo dare una risposta nell’assistenza, nella crescita economica e nel benessere quotidiano”.

L’attenzione degli studenti è la vostra vittoria di oggi?

“Direi di sì, credo che sia un risultato acquisito quello di aver potuto vedere insieme un film ‘Al massimo ribasso’ di grande qualità, e poi di aver discusso e approfondito insieme queste che sono le tematiche che sono emerse dal film, quindi la criminalità organizzata che morde al nord come al sud, il tema della gestione degli appalti, ma il tema della speranza che viene data dai tanti soggetti coraggiosi nei nostri territori”.

“I giovani sono il futuro da questo punto di vista – ha evidenziato Giovanni Novello coordinatore Legacoop. Abbiamo una serie di comportamenti che nel tempo nel nostro Paese sono migliorati, malgrado i luoghi comuni, ma sicuramente i giovani rappresentano quelli che possono proiettare nel futuro e possono farci sperare in una società diversa. Il film insegna quello che, non con questa crudezza, ma in realtà simili viviamo nel mondo degli appalti quotidianamente. Bisogna combatterle, il nostro mondo è assolutamente impegnato in questo senso. Oggi a Imperia abbiamo fatto il primo di quattro incontri sulla legalità in Liguria tesi in questa direzione”.

La trama del film

Nel film Diego, ex poliziotto, ha un segreto, che lo segna come una maledizione, una strana dote che lo rende diverso dagli altri, che lui rifiuta ma che sfrutta per il suo lavoro. Carpisce segreti industriali grazie ai quali aziende mafiose vincono gare di appalto pubbliche. È il sottobosco degli intrecci tra corruzione e malavita. Diego lavora con i carnefici, ma vive in mezzo alle vittime. Un giorno si innamora di una donna in lotta per ricostruirsi una vita. Le loro strade si intrecceranno e lui sarà costretto a scegliere.

Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium