/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | sabato 13 ottobre 2018, 13:07

Festa della zucca di Rocchetta, Patrizio Roversi sarà il testimonial

Appuntamento nel weekend del 20-21 ottobre in Valbormida

Festa della zucca di Rocchetta, Patrizio Roversi sarà il testimonial

Patrizio Roversi sarà il testimonial della Festa della zucca di Rocchetta in programma nel week end del 20 e 21 ottobre.

Sabato sera parteciperà alla tradizionale cena con “I sapori della Vallebormida con sfumature d’azzurro” presentata dall’Executive Chef Sandro Usai con la Comunità del Cibo della Zucca di Rocchetta e la collaborazione degli allievi del Centro Valbormida Formazione di Carcare e domenica sarà presidente della Giuria del 5° Master Zucca Chef il concorso di cucina, che ha come tema la Zucca di Rocchetta.

L’attore e conduttore televisivo, nato a Mantova, paese che vanta una grande tradizione gastronomica in tema di zucche, è noto per aver lavorato molti anni in RAI dal settembre 2013 e fino al giugno 2018 ha condotto Linea Verde, il programma Rai dedicato al mondo dell'agricoltura affiancato prima da Ingrid Muccitelli e poi da Daniela Ferolla. Nella sua carriera artistica importante è stato l’incontro con

l'attrice Maurizia Giusti (Syusy Blady) da cui ora è separato e dalla quale ha avuto una figlia, Zoe. Con Syusy Blady  detiene il record di 100 ore di diretta televisiva ininterrotta, ha partecipato su Rai 3 al programma di Fabio Fazio e Bruno Gambarotta Porca miseria, ha condotto le prime cinque edizioni di Per un pugno di libri su RAI 3 ed ha partecipato a Turisti per caso, Velisti per caso e Evoluti per caso, programmi di intrattenimento che spaziano tra cultura, geografia e turismo.  Nel 2018 si è aggiudicato la targa di Libro da Gustare 2018 con il suo ultimo libro “Gustologia” scritto con Martino Ragusa ed edito da Rai Eri.

Non un semplice libro di ricette, ma un manuale che cerca di offrire uno sguardo nuovo sulla ricchezza della cucina regionale, illustrando non solo piatti e menu tipici, ma raccontando le caratteristiche che li legano al suolo, all’aria, all’acqua, alla storia della zona in cui sono nati. Dalla bagnacauda al pane frattau e dal frlco friulano ai torcinelli abruzzesi, l'irresistibile viaggio tra i fornelli d'Italia di un Artusi a due teste: un grande appassionato di territorio e tradizioni e un noto gastronomo. E come lo storico manuale del grande Pellegrino Artusi, anche questo libro cerca di offrire uno sguardo nuovo sulla ricchezza della cucina regionale, illustrando non solo le ricette e i menu tipici, ma raccontando, per ognuno, le caratteristiche che li legano al suolo, all'aria, all'acqua, alla storia della zona in cui sono nati.

Claudio Porchia

"L'Europa che c'è. L'Europa che verrà."

Il dibattito in diretta sul nostro quotidiano. SCOPRI DI PIU'

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore