/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | giovedì 11 ottobre 2018, 16:43

E' passato lo stato di allerta meteo 'rosso': sull'imperiese è andata bene ma ora c'è il timore di frane (Video)

Andrea Lazzara dell'Arpal ci spiega come è andata in queste ore di allerta 'rosso' e la situazione dei prossimi giorni. Ora, con il terreno intriso d'acqua, c'è da augurarsi l'arrivo del sole.

E' passato lo stato di allerta meteo 'rosso': sull'imperiese è andata bene ma ora c'è il timore di frane (Video)

Nell’imperiese sono mancati, fortunatamente, i temporali. Ci sono stati quantitativi importanti nell’entroterra, molto meno sulla costa. Fenomeni che si sono poi concentrati sul savonese, dove il flusso da Sud-Est è finito, in particolare con precipitazioni intense nelle zone interne.

Ecco la situazione con Andrea Lazzara, della Comunicazione di Arpal Liguria:

 

Si è trattato di precipitazioni copiose e, la spiegazione ad alcuni nostri lettori che ci hanno chiesto se effettivamente ha avuto senso diramare l’allerta meteo ‘rosso’, ovvero quello di livello massimo previsto dalla scala, ci è stata confermata dall’Arpal, in particolare dal settore comunicazione. Quello che è mancato sono stati i temporali, che erano previsti e che, invece, fortunatamente si sono scatenati sulla vicina Francia e molto meno sull’imperiese.

Ha smesso di piovere quasi ovunque, anche se è ancora presente una piccola perturbazione che potrebbe interessare le nostre zone nelle prossime ore. Per ora, al termine dell’allerta ‘rosso’ (ricordiamo che permane quello ‘arancione’ fino alle 22 e quindi il ‘giallo’ dalle 22 alle 24), vediamo la quantità di pioggia caduta sulle località della nostra provincia. Il massimo lo ha raggiunto il Col di Nava con 190 millimetri da ieri sera alle 20. Pieve di Teco si è fermato a 180 seguito da Colle d’Oggia con 160 e Borgomaro con 150; Bajardo ‘segue’ con 120; Triora e Ceriana 95; Montalto 85; Verdeggia, Airole, Seborga e Gouta 80; Sanremo e Cipressa 65; Dolcedo 70; Rocchetta Nervina e Ventimiglia 60; Diano Castello 40; Imperia 30.

Dopo lo stop alle precipitazioni stanno scendendo i livelli dei torrenti. L’Impero, nella zona di Pontedassio, è salito fino a 0,8 per poi scendere a 0,3, ben al di sotto dei livelli di guardia (il ‘giallo’ posizionato a 1,6 ed il ‘rosso’ a 2,7). Il torrente Argentina, nella zona di Montalto ha raggiunto quota 2,1 ed ora è a 1,7, sempre sotto i livelli di guardia (5 per il ‘giallo’ e 7 per il ‘rosso’). Situazione pressoché identica più a Sud, in località Merelli dove ha raggiunto quota 1,3 ed ora è a 1 (livelli di guardia in questo caso a 3 per il ‘giallo’ ed a 4,5 per il ‘rosso’).

Il torrente Armea è sempre stato oggi intorno a 0,4, sotto i livelli di attenzione (‘giallo’ a 1,3 e ‘rosso’ a 2). Il Nervia, ad Isolabona ha raggiunto 1,8 ed ora è a 1,6 (livelli di guardia: ‘giallo’ a 3,3 e ‘rosso’ a 4,3). Infine il Roya che, ad Airole è cresciuto a 2,1 ed ora è a 1,9 (guardia a 3,6 per il ‘giallo’ e 5 per il ‘rosso’). A Torri è a 0,4, (guardia a 2,5 per il ‘giallo’ e 3,5 per il ‘rosso’).

Ora la situazione, come previsto, sta andando a migliorare e già da alcune ore non si registrano precipitazioni, con le previsioni che vedono un deciso miglioramento nelle prossime ore. All’estremo ponente si sono già viste le prime schiarite che saranno in estensione tra stasera e domani.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore