/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | lunedì 17 settembre 2018, 10:19

Ventimiglia: primo giorno di scuola al Liceo Aprosio, ad accogliere i nuovi studenti il Vice Sindaco Silvia Sciandra “Imparate a fare domande”(Foto e Video)

“Ho augurato loro di imparare a fare domande - ha spiegato ai nostri microfoni il Vice Sindaco - perché le risposte, bene o male, si trovano sempre. Il problema vero è cercare di capire anche quello che ci viene detto dagli altri, è questo il mio augurio per questi ragazzi che oggi iniziano."

Ventimiglia: primo giorno di scuola al Liceo Aprosio, ad accogliere i nuovi studenti il Vice Sindaco Silvia Sciandra “Imparate a fare domande”(Foto e Video)

Sono entrati in aula questa mattina gli studenti della provincia di Imperia  che si apprestano ad iniziare il nuovo anno scolastico. E’ suonata, dunque, la campanella che segna definitivamente la fine dell’estate e l’inizio di un nuovo percorso per gli studenti che questa mattina sono tornati sui banchi di scuola. 

Chi prosegue quanto iniziato e chi cresce e dalle scuole medie approda a quelli di un liceo. E’ stato così per gli studenti che questa mattina hanno riempito l’auditorium del Liceo Aprosio di Ventimiglia, accolti dai loro insegnanti e dal Vice Sindaco Silvia Sciandra che han portato loro i saluti dell’Amministrazione comunale. 

“Ho augurato loro di imparare a fare domande - ha spiegato ai nostri microfoni il Vice Sindaco - perché le risposte, bene o male, si trovano sempre. Il problema vero è cercare di capire anche quello che ci viene detto dagli altri, è questo il mio augurio per questi ragazzi che oggi iniziano. 

Intervista a Silvia Sciandra 

"I miei anni del Liceo sono stati anni che, quando si vivono, appaiono molto faticosi perché sono di grande studio, ma solo qualche tempo dopo sono diventati anni di formazione e curiosità. Assorbivo come una spugna e spero che questo succeda anche a loro perché riuscire a capire le cose, a farsi la domanda successiva, è una delle cose più belle.

Il mio ricordo che ho portato questa mattina ai ragazzi è stato quello di due insegnanti che sono stati molto importanti per me: la professoressa Anita Rech alla quale devo gran parte di quello che sono diventata come persona perché era un’insegnante dura e severa, ma una grande persona, capace di formare e non solo di dare lezioni.

L’altro è un ricordo per un professor Alberti che è ancora in servizio e che mi ha portato alla maturità. Trasmetteva questa ansia di farci capire e comprendere. E’ così raro trovare un insegnante che abbia tanta voglia di trasmettere quello che sa e che si preoccupi quando le persone non capiscono perché il problema è suo prima ancora che dei ragazzi che non hanno studiato. Sono stati anni importanti per me che ricordo con affetto soprattutto nei confronti di queste persone così formative. Mi auguro, anzi sono, sicura che qua i ragazzi troveranno altrettanto. Buon inizio scuola a tutti.” 

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore