/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | venerdì 14 settembre 2018, 07:11

Quattro sì e standing ovation per l'esibizione del cantante dianese Alo a X-Factor "Essere se stessi è la vittoria più grande"

Stella nascente del soul italiano, Alo ieri sera ha conquistato i giudici di X-Factor Manuel Agnelli, Mara Maionchi, Asia Argento – che sarà sostituita durante le puntate in diretta -, Fedez e l’ospite Lodo Guenzi, voce de Lo Stato Sociale.

Quattro sì e standing ovation per l'esibizione del cantante dianese Alo a X-Factor "Essere se stessi è la vittoria più grande"

Essere se stessi è la vittoria più grande”. È questo il motto dedicato ad Alessandro Casini, in arte ‘Alo’, il dianese stella nascente del soul italiano che ieri sera ha conquistato i giudici di X Factor Manuel Agnelli, Mara Maionchi, Asia Argento – che sarà sostituita durante le puntate in diretta -, Fedez e l’ospite Lodo Guenzi, voce de Lo Stato Sociale.

All’audizione trasmessa su Sky Uno e questa sera in replica su 8, Alo ha collezionato quattro sì cantando un brano inedito: ‘Uomini che amano le donne’. “Mi chiamo Alessandro Casini, in arte ‘Alo’”, ha esordito presentandosi alla giuria, prima che il leader degli Afterhours Manuel Agnelli lo interrompesse chiedendogli se fosse emozionato. “Un po’, sì…”, ha ripreso prima di essere interrotto nuovamente da un applauso incoraggiante del pubblico. “Vengo da Diano Marina”.

Com’è iniziato il tuo rapporto con la musica? Ha chiesto ancora Manuel Agnelli: “Quando ho iniziato a cercare di esprimermi attraverso la musica ero un ragazzino ciccione, ero un ragazzino effeminato. Qualcosa ancora mi è rimasto”, ha risposto Alo, lasciandosi andare a una risata.

Dallo studio si passa all’intervista registrata precedentemente: “Io ho sempre avuto una passione per le dive del pop – ha detto il giovane cantante – mi mettevo davanti allo specchio, cantavo le canzoni delle mie beniamine e ballavo e imitavo le coreografie dei video musicali. Fin da quando ero piccolo sapevo bene chi ero, non ho mai avuto paura di essere come sono, però durante l’infanzia e l’adolescenza ho subito cattiverie gratuite… quando tornavi da scuola sul pullman. Non è stato facile. Ho passato anche i miei momenti duri, ma ne sono venuto fuori felicemente”, ha poi detto Alo in studio, prima di esibirsi, nuovamente accolto da un applauso del pubblico e della giuria.

Porto un pezzo inedito, si chiama ‘Uomini che amano le donne’”.


Il ritornello è una hit”, ha commentato Lodo Guenzi durante l’esibizione che si è conclusa accolta da una standig ovation del pubblico e quattro sì dei giudici.

E' stato il momento più bello della mia vita! Essere sé stessi è davvero la vittoria più grande. E dopo tanto tempo che tenevo chiuse le paure dentro di me, sono riuscito a portarle fuori con la musica. E questa è la mia felicità”, ha scritto Alo sulla sua pagina Facebook.

È difficile esprimere a parole quello che ho provato sul palco di X-Factor. – ha scritto il cantante in un altro post sulla pagina - Ero già emozionatissimo prima ancora che mi dessero l'ok per entrare, mentre aspettavo un nuovo: "Avanti il prossimo concorrente". Ho visto per la prima volta i giudici attraverso le fessure delle quinte e il cuore mi è corso in gola, come se si volesse assicurare che fosse tutto vero. Io e il mio cuore impazzito, lì, a due passi da un sogno che diventa realtà. Credetemi se vi dico che era tanto tempo che aspettavo questo momento; mi sono sentito come se tutte le energie investite in questi anni si concretizzassero lì, su quel palco, come se tutti i giorni spesi a lavorare alla mia musica si fossero fatti vivi in un solo momento per dirmi: "Hai visto"?. Poi è partita la musica, e vi giuro che da quel momento in poi ricordo solo un grande fuoco che divampa dentro di me, un fuoco che mi ha bruciato fortissimo per 2 minuti. Come un incendio di felicità. Ho dato tutto quello che avevo.

Non mi vergogno di nessuna delle lacrime che ho versato sul palco - e quindi in televisione - perché mai nella vita avrei pensato di meritarmi tante belle parole. Fedez, Mara, Manuel, Asia e Lodo. Tutti hanno adorato "Uomini che amano le donne" e forse l'hanno amata un po' di più perché mi sono messo a nudo senza farmi più scrupoli su chi sono. E si. Quello che avete visto in televisione è il piccolo Alessandro un po' timido e preso in giro che a 12 anni in cameretta dava sfogo a tutti i suoi sogni e credeva davvero di farcela. Hai visto Ale? Ce l'abbiamo fatta. Li abbiamo portati fuori i nostri sogni. A X-Factor”.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore