/ Politica

Politica | 12 settembre 2018, 07:14

Paventata 'fuga' dalla Cgil: Fellegara "I conti, anche nella nostra provincia, si fanno a fine anno!"

In provincia di Imperia la Cgil ha fatto segnare, da 3 anni a questa parte, un incremento di 3.200 iscritti, passando dai 12.023 del 2015, ai 14.674 del 2016 ed ai 15.269 del dicembre scorso.

Paventata 'fuga' dalla Cgil: Fellegara "I conti, anche nella nostra provincia, si fanno a fine anno!"

Fulvio Fellegara, segretario generale della Cgil provinciale, ha smentito anche con i dati dell’imperiese, la paventata ‘fuga’ di iscritti dal sindacato. La fuoriuscita di iscritti era stata denunciata da una serie di articoli a livello nazionale e, in merito, è arrivata anche la secca smentita del segretario nazionale Camusso. A livello nazionale, nel 2017 la Cgil ha chiuso il proprio tesseramento con 5.518.774 iscritti (+1,04% rispetto al 2016 e +0,66% rispetto al 2015).

Per quanto riguarda la provincia di Imperia, Fellegara conferma la costante crescita di iscritti alla Cgil, tra il 2015 ed il 2017. "L’errore fatto dagli articoli in cui si evidenziava il calo di iscritti – ha detto al nostro giornale – è relativo alla comparazione con i dati di dicembre 2017 e giugno 2018. Ma i numeri vanno sempre comparati tra ogni fine anno, visto che le iscrizioni vengono fatte durante i 365 giorni. Anche nella nostra provincia, se si comparassero i due dati presi in esame in tutta Italia, si riscontrerebbe un calo. Ma non è così”.

In provincia di Imperia la Cgil ha fatto segnare, da 3 anni a questa parte, un incremento di 3.200 iscritti, passando dai 12.023 del 2015, ai 14.674 del 2016 ed ai 15.269 del dicembre scorso. Fellegara conferma il trend ‘in calo’ per la nostra provincia quest’anno tra numeri che, però, non possono essere comparati: “Dopo aver chiuso il 2017 a quota 15.269, al 30 giugno eravamo si a 13.725, ma con circa 1.500 nuovi iscritti ed una proiezione di 3.000 in più quest’anno, dovremmo chiudere tranquillamente con qualche aderente in più rispetto all’anno scorso e, quindi, con un trend in positivo”.

Fellegara ha infine sottolineato come la Cgil abbia vinto, per il secondo turni consecutivo (si vota ogni 3 anni) le elezioni pubblico impiego, mettendo insieme enti locali, sanità e scuola.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium