/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | mercoledì 12 settembre 2018, 18:23

Imperia: denunciato dalla Polizia il quinto componente autore della rissa in occasione delle Vele d’Epoca

Le indagini della Polizia di Stato hanno consentito di individuare l’anello mancante. Si tratta di un cittadino marocchino, classe '90, rintracciato ieri sera degli operatori delle Volanti nei pressi di Borgo Marina, poco distante dal luogo della rissa.

Imperia: denunciato dalla Polizia il quinto componente autore della rissa in occasione delle Vele d’Epoca

Sabato notte a Borgo Marina si era consumata una rissa tra 5 cittadini, 4 dei quali subito fermati e denunciati dalla Polizia di Stato. Il quinto era riuscito a scappare e gli amici si erano rifiutati di fornire utili elementi che ne consentissero il rintraccio.

Le indagini della Polizia di Stato però hanno consentito ugualmente di individuare l’anello mancante. Si tratta di un cittadino marocchino, classe '90, rintracciato ieri sera degli operatori delle Volanti nei pressi di Borgo Marina, poco distante dal luogo della rissa. La foto del suo volto, diramata a tutte le unità presenti sul territorio, era stata estrapolata dalle immagini delle telecamere cittadine, acquisite subito dopo la rissa.

Lo straniero si trovava in compagnia di un altro suo connazionale, estraneo alla rissa ma che ha insospettito gli agenti per il suo atteggiamento nervoso all’atto del controllo. Accompagnati presso gli Uffici della Questura per i dovuti accertamenti, il marocchino che ha partecipato alla colluttazione è stato denunciato per il reato di rissa, in concorso con gli altri partecipanti, già deferiti sabato notte.

L’amico col quale si accompagnava invece, privo di documenti, ha dapprima fornito agli operatori un falso nominativo, come appurato dai risconti nelle Banche Dati della Polizia. Inoltre, occultato tra i propri indumenti, nascondeva un taglierino affilato. Per tali condotte è stato denunciato per possesso ingiustificato di armi e oggetti atti a offendere e anche per false attestazioni a pubblico ufficiale.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore