/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | mercoledì 12 settembre 2018, 17:11

Bajardo: intervento della Polizia Provinciale e risolto il problema dell'amianto abbandonato in via Taggiasco (Foto)

Sul posto sono intervenuti il Sovrintendente Capo della Polizia Provinciale, Gianni Calvi ed il Sovrintendente Andrea Marvaldi che, dopo aver parlato con il Sindaco, hanno acquisito la documentazione e l’ordinanza emessa dal primo cittadino nei mesi scorsi per lo sgombero.

Bajardo: intervento della Polizia Provinciale e risolto il problema dell'amianto abbandonato in via Taggiasco (Foto)

Intervento della Polizia Provinciale per rimuovere l’amianto e bonificare l’area di via Taggiasco dove, da diverso tempo, era stato accumulato del materiale contenente amianto (eternit) che risultava, da controlli e indagini svolte, di un manufatto di proprietà smontato negli anni, senza il dovuto smaltimento del materiale come previsto dalle vigenti disposizioni.

Sul posto sono intervenuti il Sovrintendente Capo della Polizia Provinciale, Gianni Calvi ed il Sovrintendente Andrea Marvaldi che, dopo aver parlato con il Sindaco, hanno acquisito la documentazione e l’ordinanza emessa dal primo cittadino nei mesi scorsi per lo sgombero. Da una rapida indagine Calvi e Marvaldi scoprono chi, nel  2007, aveva depositato il materiale per problemi con la committenza. Il ‘colpevole’ stamattina si è offerto di rimuovere tutto a sue spese e cosi è avvenuto.

La Polizia Provinciale, per garantire la sicurezza, ha dato la massima priorità all'eliminazione del pericolo e non ha sequestrato nulla. Ora si dovranno accertare eventuali responsabilità penali. Il Sindaco di Bajardo, Francesco Laura, aveva emanato due ordinanze distinte ma simili per due terreni che insistono sul territorio comunale del piccolo centro dell’entroterra. La prima era proprio quella di via Taggiasco mentre, la seconda, riguardava lo stato di degrado di un fabbricato di piazza A. Rubino. In questo caso vengono eseguiti lavori, con l’installazione di una serie di ponteggi per creare l'accesso a Via Fontana per metà della larghezza della stessa liberando il transito pedonale.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore