/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | mercoledì 12 settembre 2018, 12:17

Taggia: dopo 4 anni, il 17 settembre riaprirà la scuola Soleri. "Sono poche le scuole in provincia così sicure"

Riunione in comune per presentare lo stato dei lavori e gli interventi da finire. Alla presenza dei genitori, degli insegnanti e del personale dell’Istituto Comprensivo di Taggia. Di fronte a loro gli assessori Barbara Dumarte e Lucio Cava, rispettivamente istruzione e lavori pubblici, accompagnati dai dirigenti, Ilaria Natta e Marco Peluso.

Taggia: dopo 4 anni, il  17 settembre riaprirà la scuola Soleri. "Sono poche le scuole in provincia così sicure"

17 settembre 2018, la scuola primaria Soleri di Taggia riaprirà le porte ai suoi alunni. E’ questo il dato significativo emerso durante l’incontro svoltosi questa mattina Comune, alla presenza dei genitori, degli insegnanti e del personale dell’Istituto Comprensivo di Taggia. Di fronte a loro gli assessori Barbara Dumarte e Lucio Cava, rispettivamente istruzione e lavori pubblici, accompagnati dai dirigenti, Ilaria Natta e Marco Peluso.

Dopo 4 anni si chiude una pagina particolare della storia tabiese. Era il 22 ottobre 2014 quando il plesso venne evacuato, con bambini, insegnanti e personale scolastico usciti di corsa in strada per delle sospette vibrazioni avvertite sulla soletta al passaggio di un carrello di un corriere. Da quel momento i genitori hanno dato il via ad una battaglia per il futuro dei loro figli e dei bambini di Taggia. All’epoca l’amministrazione comunale era guidata dall’allora sindaco Vincenzo Genduso. La scuola dopo breve venne chiusa, i bambini trasferiti nelle vicine scuole medie e da lì prese il via il lungo iter di analisi con un unico grande interrogativo, che cosa fare di quell'edificio scolastico? Demolirne e costruirne uno nuovo oppure intervenire su quello già esistente.

Alla fine prevalse la linea della ristrutturazione con messa in sicurezza dell’edificio. Un’operazione articolata e corposa che oggi vede la fine di questo percorso tortuoso con l’inizio dell’anno scolastico. Una eredità raccolta dal sindaco Mario Conio, un anno fa.

Il punto sullo stato dei lavori è stato fatto dal dott. Peluso, dirigente responsabile dell’ufficio lavori pubblici. “Sono stati spesi circa 900mila euro ma possiamo dire che adesso la Soleri è pienamente adeguata sotto il profilo sismico. Con i risparmi fatti abbiamo sostituito la centrale termica, l’impianto idrosanitario, le solette ed ora abbiamo anche il certificato antincendio. Abbiamo scelto che si vedano i segni di intervento, in modo che possano essere spiegati anche ai bambini. Rimangono da completare la palestra, agibile ed utilizzabile ma dove bisogna ripristinare l’impianto di riscaldamento. Posso dire che sono poche le scuole in provincia che hanno un livello di sicurezza come questa. Le aule saranno tutte a disposizione”.

Alcune preoccupazioni sono state espresse per il servizio della mensa. La dirigente dei servizi socio educativi Ilaria Natta e l’assessore Barbara Dumarte hanno subito rassicurato i presenti: “Il servizio sarà pienamente operativo dalla settimana successiva all’inizio delle lezioni. Fino al 4 ottobre la mensa funzionerà con la consegna dei pasti veicolati, poi saranno nuovamente attive le cucine”.

Grande soddisfazione è stata espressa dall’assessore Lucio Cava che ha sottolineato: “Gli operai del Comune ci hanno messo l’anima per tinteggiare le aule e renderle operative in tempo per il 17 settembre. Abbiamo pressato anche le ditte per rispettare questa data che riteniamo simbolica. Va rimarcato l’importante lavoro di tutto l’ufficio lavori pubblici che ha coordinato le diverse fasi permettendo uno svolgimento in modo ordinato e puntuale. Oggi abbiamo ottenuto un buon risultato nonostante le mille difficoltà”.

“Siamo davvero orgogliosi per esser riusciti a rispettare l’obiettivo dell’inizio dell’anno scolastico - racconta Barbara Dumarte - Era importante dare una risposta concreta ai genitori. Dal 17 settembre i bambini di Taggia potranno tornare in una scuola rinnovata ma soprattutto sicura come poche altre”.

I lavori per la Soleri non sono ancora terminati. Ci vorrà ancora un po’ di tempo ed altri soldi per terminare alcuni interventi inerenti all’impiantistica. In più l’amministrazione sarà chiamata a rifare le facciate dell’intero edificio scolastico. Se ne parlerà nel 2019 in attesa di condizioni economiche migliori. Oggi, al termine dell'incontro erano tutti concordi sul risultato raggiunto: la possibilità per Taggia di tornare ad avere una scuola elementare, lasciando alle spalle i tanti dubbi e le paure emerse all’indomani di quell’ottobre di 4 anni fa.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore