/ Cronaca

Cronaca | 11 settembre 2018, 15:48

Imperia: "Ranise Striscia", "Marco Scajola farà una brutta fine". Ecco il contenuto delle diffamazioni di "Sergio Gazzano"

Sono indagati Lucia Scajola e Paolo Petrucci. Marco Scajola "Grande sorpresa, amarezza e dolore nell'apprendere che dietro vi fossero Lucia e Paolo". Denunciati altri due profili Facebook.

Imperia: "Ranise Striscia", "Marco Scajola farà una brutta fine". Ecco il contenuto delle diffamazioni di "Sergio Gazzano"

“Ranise striscia, è un traditore”, “Marco Scajola non capisce niente, farà una brutta fine”. Questo in sintesi il contenuto della diffamazione che ha portato alla querela presentata da Marco Scajola, a cui hanno fatto seguito quelle di Antonello Ranise e Piera Poillucci contro il profilo Facebook di Sergio Gazzano per alcuni post su Facebook che, secondo la Polizia Postale di Genova e Imperia e il Procuratore Aggiunto Grazia Pradella, che coordina le indagini, sarebbero riconducibili a Lucia Scajola, figlia del Sindaco Claudio e Paolo Petrucci, responsabile della campagna elettorale dell’ex Ministro. Entrambi, difesi dall’avvocato Erminio Annoni, sono indagati con l’accusa di diffamazione.

Piera Poillucci ha inoltre presentato querela nei confronti di altri due profili Facebook. Il prossimo 17 settembre i periti informatici analizzeranno il contenuto del sequestro della Postale. Le indagini sono partite dopo la campagna elettorale per le scorse comunali che ha visto entrambe le fazioni che sostenevano i candidati del centro destra, Claudio Scajola e Luca Lanteri, lanciarsi accuse reciproche, anche pesanti, tali da essere ritenute oggetto di indagini da parte della Procura.

“Queste notizie penso si commentino da sole. – ha detto a Imperia News Marco Scajola, che di Lucia è cugino e di Claudio nipote - Per me è una grande amarezza, un grande dispiacere e una grande delusione. Ho denunciato Sergio Gazzano, stufo di offese nei miei confronti. Io sono sempre per il confronto anche critico e passionale come può accadere in campagna elettorale, ma sempre nel rispetto delle persone. Questo non c’è stato e stufo ho deciso di fare denuncia verso questo Sergio Gazzano. Con grande sorpresa, amarezza e dolore ho appreso dalla polizia e la procura che ringrazio per il lavoro che hanno svolto, che dietro ci fossero due persone a me care come Lucia Scajola e Paolo Petrucci”.

“Si nascondono dietro una facciata di frasi di Papa Francesco ‘Aperti a tutti e contro nessuno’ – ha commentato Piera Poillucci al nostro giornale – e poi subdolamente alle spalle, se è vero che sono loro, e l’indagine lo confermerà, colpiscono gli avversari politici alla schiena, non firmandosi, ma utilizzando generalità diverse. Questa è la vigliaccheria”.

Francesco Li Noce

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium