/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | venerdì 07 settembre 2018, 17:20

Le creazioni 'sociali' della falegnameria 'Peguaneigra' di Chiusavecchia anche ad Alassio e Finale Ligure (Foto)

Oggi Alex e Malick, grazie al tirocinio che stanno facendo all’interno della falegnameria, hanno imparato ad utilizzare il tornio e altri strumenti per la lavorazione del legno. Ma sono anche spesso impegnati durante le fasi di vendita e quindi a contatto con la clientela.

Le creazioni della falegnameria sociale ‘Peguaneigra’ di Chiusavecchia sono ora disponibili anche all’interno dei locali di ‘Nonunomeno Social Bar’ ad Alassio (il bar della biblioteca comunale) e a Finale Ligure (Chiostro Santa Caterina).

E’ questa la novità per coloro che amano e seguono gli oggetti realizzati da Peguaneigra, progetto della Coop Jobel nato sei anni fa, che coniuga la passione per l’arte di Marco Rossi, storico artista genovese (è sua l’icona di De Andrè in Via Del Campo), con la funzione sociale di coinvolgimento di alcune categorie svantaggiate (ad esempio i richiedenti asilo) all’interno di percorsi formativi finalizzati all’inserimento lavorativo. Oggi Alex e Malick, grazie al tirocinio che stanno facendo all’interno della falegnameria, hanno imparato ad utilizzare il tornio e altri strumenti per la lavorazione del legno. Ma sono anche spesso impegnati durante le fasi di vendita e quindi a contatto con la clientela.

Peguaneigra realizza portachiavi, piccoli appendiabiti, portacandele, giocattoli in legno, sgabelli, oggetti di design e complementi d’arredo interamente disegnati dalla mente creativa di Marco e rigorosamente fatti a mano con diverse tecniche tra cui la dimenticata gommalacca, in ogni caso tecniche di verniciatura all’acqua atossiche, nel pieno rispetto della salute e dell’ambiente. La filosofia di Marco Rossi è racchiusa dentro la celebre frase di Dostoevskij La bellezza salverà il mondo.

“Tutto ciò che cerco di fare va in questa direzione - spiega - Rispetto ad una società che impone rigidamente i propri canoni estetici a cui attenersi, io voglio fare quello che facevamo da piccoli quando giocavamo a nascondino e dire pugno, un attimo! Voglio fermarmi, prendere una pausa. I miei oggetti nascono dal pensiero, dalla voglia di uscire dalla dozzinalità, stimolando il desiderio di bellezza nella gente. Il nome stesso della nostra falegnameria e del progetto, muove da tale desiderio: uscire dal coro, portare istanze estetiche diverse. Il valore della differenza diventa un modello alternativo di impresa”.

Per chi fosse curioso di scoprire le nuove creazioni di Peguaneigra può trovarli nei Social Bar ‘Nonunomeno’ di Alassio e Finale o direttamente presso il laboratorio di Chiusavecchia in via Nazionale 31/33, aperto al pubblico dalle 9 alle 18. Oppure può mettersi in contatto con Marco telefonando al num. 0183/730677 o scrivendo a peguaneigra@gmail.com.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore