/ 

Che tempo fa

Cerca nel web

| sabato 01 settembre 2018, 10:00

Sanremo el'Europa a Santa Tecla: quando nel 1878 Arthur Hill Hassall venne a vivere in città

La mostra per conoscere la storia della città

Sanremo el'Europa a Santa Tecla: quando nel 1878 Arthur Hill Hassall venne a vivere in città

ARTHUR HILL HASSALL  (1817- 1894). E’ stato un medico e scienziato inglese, che ha rivestito grande importanza anche nelle vicende  della Sanremo ottocentesca.

Autorevole ricercatore, durante la lunga permanenza a Sanremo, scelta come dimora e luogo di lavoro a causa di una affezione polmonare,  si dedicò allo studio delle sue caratteristiche ambientali, quali il clima, la salubrità dell'aria di mare, l’ottima ossigenazione e la ricca vegetazione, compendiandoli in centosessanta argomenti.

Si tratta di una massa notevole di approfondimenti mai esaminati sul piano scientifico e  nel loro complesso, prima di allora,. Un esempio fra tutti riguarda 1'esame batteriologico della acque potabili, in particolare, di quelle fornite dai tre pozzi residuali centrali che ancora fornivano la città dopo la realizzazione del primo acquedotto (realizzato dal Sindaco Siro Andrea Carli) che forniva l’acqua sorgiva dal lago Negro, presso San Michele.

Dalle ricerche, scaturirono due interessantissimi pubblicazioni, editi a Londra per essere destinati alle elite  straniere. Scarsamente noti da noi, si rivelarono fondamentali per il lancio di Sanremo come healh resort.

Il primo volume, esce nel 1879: "San Remo and the Western Riviera climatically and medically considered", mentre il secondo, viene edito quattro anni dopo con il titolo "San Remo climatically and medically considered".

Hassall inizia la sua professione giovanissimo nel 1834 come medico, biologo, chimico e microscopista, acquisendo presto una gran fama in Inghilterra per alcuni lavori a beneficio della salute pubblica, in particolare contro le sofisticazione degli alimenti.

Nel 1846, a ventinove anni, pubblica due volumi: “Anatomia microscopica del corpo umano nella salute e nella malattia”, primo vero testo inglese sulla materia.

Compie ulteriori ricerche a Kew, dove si trova il vastissimo giardino, studiando specialmente le alghe d’acqua dolce. Si impone all’attenzione della Pubblica Amministrazione inglese, nel 1850, a trentatre anni, con "Esame al microscopio delle acque fornite alla popolazione di Londra e dei distretti suburbani) . Testo fondamentale che provoca la riforma inglese delle acque..

Nel 1849, a trentadue anni, individua, nella ghiandola del timo, “i corpuscoli di Hassall”: strutture di cellule epiteliali reticolari contenenti un gene la cui funzione biologica non sarebbe ancora del tutto chiara.

Lo scienziato individua pure dei corpi estranei nell'occhio umano, corpi che presero il nome di "Hassall henle bodies".

A partire dal 1878, si stabilì con la moglie Alice Margaret, in una delle ville Bracco all’inizio dell’Imperatrice;  ebbe un figlio prematuramente scomparso di nome Charles, nato a Sanremo nel 1881, che continua a fargli compagnia nella tomba alla Foce.  

San Remo climatically and medically considered", oltre alla prima parte eminentemente di carattere medico, diventa per il resto della pubblicazione una Guida comportamentale fra le più esaurienti e documentate sulle diverse qualità di Sanremo e dintorni per quanto attiene all’utilizzo rigenerante del tempo libero. Contiene  la descrizione delle sue ricchezze naturalistiche (Fauna, flora, ambiente)  e numerosi suggerimenti per escursioni nell’entroterra difficili da ritrovare nell’arida tecnicità dei baedeker. 

Astraldi, nella sua Sanremo rinnovellata raccomanda: “Il grande medico e scienziato non deve più essere ignorato: non ci fa onore. Ammettiamolo. Non scompaia quindi la " pubblica ammirazione" che la nostra città gli deve. Si dia un ricordo tangibile della sua luminosa e autorevole figura, che di Sanremo fu alto cantore, intitolandogli un bel giardino, ne abbiamo tanti, soluzione questa più appropriata, a mio modesto avviso, visto the il Dr.Hassall ha sempre celebrate la natura, in particolare quella di Sanremo e quella della Riviera di Ponente. Il lungo tempo trascorso ha radicalmente modificato la situazione e i caratteri delta città ottocentesca.”

 

 

 

La Mostra SANREMO e l'EUROPA in svolgimento a Santa Tecla sino al 9 settembre, è strettamente collegata al copioso patrimonio artistico e storico esistente nel Museo Civico di Piazza Alberto Nota in Sanremo, con la Pinacoteca Rambaldi di Coldirodi  e la Chiesa di Santa Brigida nella Città vecchia; tutti luoghi che invitiamo caldamente di visitare. -

 

- Ingresso libero orario 17- 23.

Chiusura settimanale: il Lunedì

-       Programmi

Questo pomeriggio, Sabato 1 Settembre alle ore 18,30,

il Prof Giuseppe Conte parlerà del

Viaggio sentimentale in Liguria

 

 

La Mostra proposta dal Club per l’Unesco di Sanremo  “Sanremo e l’Europa: l’immagine della città tra Otto e Novecento che si svolge a Santa Tecla resterà aperta sino al 9 settembre, e si avvale del Patrocinio del Polo Museale Ligure, del contributo del Comune di Sanremo, del prezioso aiuto degli Sponsor  Banca di Caraglio, COOP Liguria, C.N.A. Imperia, UNOGAS e Impresa Marino Sanremo.

 

 

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore