/ Politica

Politica | 25 agosto 2018, 16:33

Partita a Imperia e a Sanremo la raccolta firme del M5S contro il declassamento dei reparti di gastroenterologia e di chirurgia vascolare

È partita oggi, dalle 9 alle 13 alla presenza della consigliera comunale Maria Nella Ponte, la raccolta firme, mentre a Sanremo, in parallelo, la parlamentare Leda Volpi, insieme alla consigliera comunale M5S Paola Arrigoni e al medico Massimo Conio, hanno raccolto quasi 500 firme per scongiurare il declassamento del reparto di gastroenterologia, di cui Conio è primario

Partita a Imperia e a Sanremo la raccolta firme del M5S contro il declassamento dei reparti di gastroenterologia e di chirurgia vascolare

Sfiorate le 400 firme a Imperia, raccolte dal MoVimento 5 Stelle in via San Giovanni contro il declassamento del reparto di chirurgia vascolare dell’ospedale. È partita oggi, dalle 9 alle 13 alla presenza della consigliera comunale Maria Nella Ponte, la raccolta firme, mentre a Sanremo, in parallelo, la parlamentare Leda Volpi, insieme alla consigliera comunale M5S Paola Arrigoni e al medico Massimo Conio, hanno raccolto quasi 500 firme per scongiurare il declassamento del reparto di gastroenterologia, di cui Conio è primario.

Abbiamo iniziato questa mattina poco dopo le 9 in via San Giovanni dove c’è stato un vero assalto alla diligenza. – spiega Maria Nella Ponte a Imperia News - Tantissime persone si sono fermate a firmare, sia per l’ospedale di Imperia che per quello di Sanremo, per evitare il declassamento dei due reparti di specialità che abbiamo in provincia di Imperia, e a tre ore dall’inizio della raccolta firme, diciamo che stiamo sfiorando le 400 firme raccolte. Per noi è un grande successo perché si riesce in questo modo a testare con mano quanto la popolazione sia sensibile alle tematiche che riguardano la salute pubblica e il servizio pubblico della sanità. Quindi gli ospedali di Imperia e Sanremo bisogna tutelarli e cercare di salvare e non declassare i reparti delle eccellenze che abbiamo la fortuna di avere”.

La raccolta firme continuerà domani e la prossima settimana.

Gli appuntamenti sono per questo fine settimana, quindi anche domani dalle 9 alle 13 in via San Giovanni, all’incrocio con via Bonfante a Imperia e a Sanremo, alla presenza di Leda Volpi, la nostra parlamentare e la consigliera comunale Paola Arrigoni, all’incrocio tra via Escoffier e via Matteotti. Si potrà firmare per entrambi i reparti sia a Imperia che a Sanremo, e domani stessa cosa: medesimi orari sia a Imperia che a Sanremo c’è questo gemellaggio a livello provinciale proprio per dare un segnale unico di coesione del territorio. Domani dalle 9 alle 13 potrete venire a firmare a Imperia o a Sanremo per dare un segnale alla Regione, perché i cittadini della provincia di Imperia, ma anche i turisti che oggi si sono fermati, sia turisti della provincia di Torino, della provincia di Cuneo e della provincia di Milano, ma anche persone italiane di origine ma residenti in Belgio. Anche ai turisti stranieri interessa che la qualità del servizio sanitario nazionale sia al massimo dei livelli possibili. Gli appuntamenti proseguiranno la prossima settimana, sabato e domenica, sempre qui in via San Giovanni per raccogliere le firme. Sabato 1 settembre anche alla presenza della parlamentare Leda Volpi e di alcuni medici della chirurgia vascolare di Imperia che presenzieranno al gazebo del MoVimento per sostenere questa raccolta firme. Vi aspettiamo numerosi, venite a firmare. Inoltre, ci potete sempre contattare perché la raccolta firme, oltre che ai banchetti la facciamo vis a vis, quindi contattateci e firmate”.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium