/ Cronaca

Cronaca | 25 agosto 2018, 14:03

Estesa anche alla provincia di Imperia l'allerta gialla: alta probabilità di forti temporali

Il bollettino prevede, per oggi, condizioni di variabilità con locali e temporanee schiarite in particolare sul centro, nuovo generale aumento dell'instabilità dal pomeriggio con fenomeni temporaleschi associati

Estesa anche alla provincia di Imperia l'allerta gialla: alta probabilità di forti temporali

Estesa anche in provincia di Imperia l’allerta gialla, emessa dall’Arpal da oggi alle 12 fino a domani mattina alle 8, quando diventerà verde.

Il bollettino prevede, per oggi, condizioni di variabilità con locali e temporanee schiarite in particolare sul centro, nuovo generale aumento dell'instabilità dal pomeriggio con fenomeni temporaleschi associati.

Umidità: su valori alti. Venti: settentrionali tra moderati e forti, in rinforzo.

Mare: molto mosso per onda da Libeccio a Levante, da mosso a molto mosso sul CentroPonente.

Segnalazioni Prot. Civile: alta probabilità di temporali forti, precipitazioni di intensità moderata, venti forti da nord.

La comunicazione di Arpal:

E’ stata estesa a tutta la Liguria l’allerta gialla, anche al ponente ligure e prorogata fino a domattina alle 8.  Una perturbazione che da ponente a levante attraverserà tutta la Regione Liguria, con le stesse caratteristiche dell’allerta emessa ieri.

Prevista la possibilità di forti temporali intensi, ma localizzati e brevi e forti raffiche di vento da questa sera.  Dalla mattinata di domani ci sarà il sole su tutta la regione.

“Vogliamo dedicare la giusta attenzione al Polcevera – ha ribadito l’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone - per l’instabilità della struttura ancora in piedi, e comunque avere attenzione a tutto il territorio”.

Le maggiori piogge si sono verificate questa mattina tra le 6 e le 8, da Varazze all’entroterra genovese di levante: le fasi più intense a Pontedecimo, con 20 millimetri di pioggia in 15 minuti e una cumulata oraria di 36,8 millimetri, sufficienti a far salire il Polcevera, momentaneamente, di circa 20 cm, poi immediatamente riscesi.

“Manteniamo tutte le precauzioni fino a domattina – ha aggiunto Giampedrone - sospendendo tutte le attività in alveo, per garantire l’incolumità degli operatori. Proprio per supportare meglio le operazioni in alveo, dal 15 agosto, continuiamo, attraverso ARPAL, ad emanare un bollettino giornaliero specifico per la bassa Valpolcevera, con le indicazioni di pioggia, vento e variazioni del torrente”. “L’obiettivo è comunque quello di iniziare al più presto con le opere di messa in sicurezza dell’area – ha ribadito l’assessore.

Da ieri sera alle 8 non c’è più nessuno che opera nell’alveo del Polcevera, sono rimasti i volontari  della Protezione civile che stanno monitorando la zona.

Per quanto riguarda le macerie ancora presenti si è passati dalle iniziali 5.000 tonnellate alle attuali 1.200 che verranno smaltite entro la metà della prossima settimana. “Un’operazione fondamentale, ha ribadito Giampedrone , per un percorso d’acqua tra i più controllati di Genova”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium