/ Attualità

Attualità | 25 agosto 2018, 08:55

Sanremo: alle 17 l'inaugurazione della mostra con le opere donate da Mario ZUnino alla Fondazione Borea-Massa

L’apertura della mostra proseguirà fino al 16 Settembre dalle ore 16.00 alle 18.00. Il ricavato sarà a beneficio dell’ente per il perseguimento degli scopi istituzionali

Sanremo: alle 17 l'inaugurazione della mostra con le opere donate da Mario ZUnino alla Fondazione Borea-Massa

 

La Fondazione Borea-Massa, via Borea 57 Sanremo, apre le porte alla città con un evento che prevede l’esposizione, in una mostra di beneficenza, delle opere a china donate dall’artista locale Mario Zunino. Oggi, sabato 25 Agosto alle ore 17.00 ci sarà la cerimonia di inaugurazione. Interverrà la soprano Emanuela Carotenuto con arie d’opera. Seguirà un piccolo rinfresco.

L’apertura della mostra proseguirà fino al 16 Settembre dalle ore 16.00 alle 18.00. Il ricavato sarà a beneficio dell’ente per il perseguimento degli scopi istituzionali.

La realizzazione di questo evento è stata possibile grazie all’impegno di tutto il personale e dei collaboratori della Fondazione e della Cooperativa S.A.S che opera all’interno della struttura

Mario Zunino è un appassionato pittore e scrittore dal tratto deciso e quasi viscerale nelle sue opere a china. Artista nato a Riva S. Stefano, nella scrittura esprime storie della propria vita e delle proprie emozioni. Nel disegno descrive e racconta con la sua penna gli scorci della sua terra, del suo mare, dei caratteristici centri storici, richiama alla memoria i volti dei personaggi della sua infanzia.  La sua produzione artistica si estende anche ad originali invenzioni di grafica. I frammenti dei giornali dagli effetti tridimensionali imprimono il senso della fragilità della nostra esistenza, ancorata ad un sistema usa e getta fatto di parole e di contenuti.

Emanuela Carotenuto, nata a Torino, risiede a Ospedaletti e da tre anni ha intrapreso il non facile cammino del canto lirico.

 Dotata di voce molto duttile, in brevissimo tempo ha dimostrato di poter sostenere ruoli di soprano lirico, leggero e "di coloratura".

Pochi mesi fa ha preso parte ad una rappresentazione de "Le nozze di Figaro", tenuta a Genova per la regìa di Ugo Benelli, con il ruolo di Cherubino.

La Fondazione G. Borea e Z. Massa opera senza fini di lucro e persegue scopi di utilità sociale. Ha lo scopo istituzionale di fornire interventi assistenziali a favore delle persone inabili al lavoro, anziane e/o portatrici di handicap per garantire loro una migliore qualità della vita; di esercitare attività sociale nei confronti dei bambini e delle bambine orfani, di Sanremo, oppure i cui genitori si trovino nell’impossibilità di provvedere al sostentamento degli stessi.

 

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium