/ Politica

Politica | 24 agosto 2018, 11:31

Vallecrosia: gestione migranti e contributi comunali, l'ex assessore Paolino torna all'attacco dell'amministrazione

"Da un Sindaco che si professa disponibile al dialogo e al confronto mi sarei aspettato una risposta nel merito".

Emidio Paolino

Emidio Paolino

L'ex assessore Emidio Paolino replica così al sindaco Armando Biasi (La Notizia QUI), sulla polemica lanciata dallo stesso ex amministratore sulla gestione dei migranti a Vallecrosia. 

"Leggo con dispiacere la risposta del Sindaco Biasi su quello che ritengo un uso scandaloso dei soldi pubblici, elargiti a soggetti che già sono destinatari di fondi a discapito di altri. - denuncia Paolino - Avrei voluto sapere perché secondo lui i cittadini di Vallecrosia in difficoltà economiche hanno meno diritti di ricevere contributi con i fondi pagati dalle tasse, che anche loro hanno versato, rispetto ai signori che vivono a spese degli stessi contribuenti da parecchio tempo, avrei voluto sapere perché, come egli stesso ammette, visto che i contratti e gli appalti con le Ditte rimangono, Vallecrosia dovrebbe pagare 2 volte lo stesso lavoro, oppure perché una Cooperativa che già riceve soldi dallo Stato per “gestire i migranti” avrebbe bisogno di prenderne altri per fargli fare lavoretti in giro per la Città".

"Da un Sindaco che si professa disponibile al dialogo e al confronto mi sarei aspettato una risposta nel merito. Invece leggo uno sproloquio sulla Democrazia, su chi vince e chi perde, per precisazione, la vittoria alle elezioni non conferisce il potere illimitato e assoluto, ne vieta a chi perde la libertà di esprimere la propria opinione, su regole del lavoro che obbligherebbero a fare cosa? Dare gratificazioni invece che stipendi? - conclude Paolino - Comunque spero che, prima o poi, potrò leggere le risposte alle mie domande invece di insulti a chi la pensa in modo diverso dal pensiero unico della maggioranza".

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium