/ Politica

Politica | 23 agosto 2018, 15:04

Nice-Matin invita a visitare Genova dopo la tragedia, Berrino: “Un buon esempio da seguire”

“Parlare in positivo della nostra terra che presenta numerose attrattive turistiche per far trascorrere vacanze piacevoli all’insegna della rinascita della città dopo una grande tragedia”

La notizia su Nice-Matin

La notizia su Nice-Matin

“Genova è bellissima e merita di essere visitata per nove buone ragioni, nonostante e al di là della tragedia dovuta al crollo di ponte Morandi che ha procurato la morte di 43 persone”.
Lo scrive la redazione di Nice-Matin, quotidiano regionale francese, invitando tutti i turisti francesi a sostenere la città colpita al cuore da un immane lutto e da una catastrofe.

Sono nove le ragioni di cui parla Nice-Matin: al primo posto Palazzo Ducale, simbolo della città, seguito a ruota dal quartiere di Boccadasse, una città nella città che alla sera si anima particolarmente con una baia di una bellezza simile a quella di Portofino o Saint Tropez, e poi l’Acquario all’interno del Porto antico, una delle principali attrazioni di Genova con 15.000 animali e 400 specie differenti di pesci; i Palazzi dei Rolli, tesori architettonici unici in Europa, che servivano ad accogliere ospiti particolarmente importanti; la Lanterna,  a Sampierdarena da cui si può godere una vista bellissima; la funicolare della Zecca, il simbolo di una città che si sviluppa in verticale e che porta fino al Parco del Peralto. Nice-Matine non dimentica nemmeno i gelati genovesi, unici come lo è la pizza e la pasta in Italia, le sue squadre di serie A Genova e Sampdoria, e la sua gastronomia, focaccia, trofie al pesto, farinata, fiscieu.

Soddisfatto l’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino che sottolinea l’importanza dell’articolo. “E’ questa - dice Berrino - la strada giusta e un buon esempio da seguire. Parlare in positivo della nostra terra che presenta numerose attrattive turistiche per far trascorrere vacanze piacevoli all’insegna della rinascita della città dopo una grande tragedia”.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium