/ Cronaca

Cronaca | 23 agosto 2018, 16:55

Monesi: motociclista muore a Mendatica, aveva sbagliato strada trovandosi all'improvviso nella "zona rossa". Era un 32enne di Alba

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il giovane avrebbe sbagliato strada ritrovandosi improvvissamente nei pressi della frana. In difficoltà ha perso l'equilibrio cadendo e procurandosi una lesione toracica che gli è stata fatale

Monesi: motociclista muore a Mendatica, aveva sbagliato strada trovandosi all'improvviso nella "zona rossa". Era un 32enne di Alba

Era di Piobe d'Alba in provincia di Cuneo, L.Z. 32 anni, il motociclista morto nel primo pomeriggio a Monesi, mentre, insieme a due amici, faceva enduro nella zona rossa di Mendatica, colpita dalla frana del novembre 2016.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, i tre avrebbero sbagliato strada ritrovandosi improvvissamente nei pressi della frana. Il giovane, in difficoltà, ha perso l'equilibrio cadendo e procurandosi una lesione toracica che gli è stata fatale.

Il primo a intervenire un uomo del Soccorso Alpino, che ha raggiunto la zona impervia in cui si trovava il gruppo. Gli amici stavano cercando disperatamente di rianimarlo seguendo le indicazioni telefoniche fornite dalla centrale del 118. Il motociclista era ancora cosciente. Poco dopo è arrivato il medico dell'elisoccorso Drago, dei Vigili del Fuoco, ma in quel momento il trentaduenne aveva perso conoscenza e poco dopo è stato constatato il decesso.

Sul posto il resto della squadra del Soccorso Alpino, l'automedica del 118, un'ambulanza della Croce Bianca di Pornassio, i cui membri dell'equipaggio hanno provato invano a rianimare il giovane con l'ausilio di un defibrillatore. e i carabinieri. 

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium