/ Attualità

Attualità | 23 agosto 2018, 12:31

Sanremo: arredo urbano e lotta all’abbandono dei rifiuti, parte il progetto per la schermatura delle isole ecologiche. C’è l’ok della Giunta

I bidoni saranno protetti con una struttura che impedirà l’abbandono di sacchetti come spesso accade in molte zone della città

Sanremo: arredo urbano e lotta all’abbandono dei rifiuti, parte il progetto per la schermatura delle isole ecologiche. C’è l’ok della Giunta

L’Amministrazione Comunale e Amaie Energia viaggiano di pari passo nel supporto al progetto della raccolta differenziata e nella risoluzione dei problemi sorti in questi anni.

Tra questi l’abbandono dei rifiuti è senza dubbio uno dei più spinosi sia per questioni igieniche che per un fatto strettamente estetico. Una città come Sanremo deve anche giustamente badare alla forma.

Ed ecco che nei giorni scorsi è arrivato l’ok della Giunta matuziana per il progetto di schermatura delle isole ecologiche. In giro per la città sono rimasti alcuni punti di raccolta rifiuti per quelle zone che non sono servite dal “porta a porta” o che hanno necessità di un punto fisso per il conferimento. Ma, specie nei casi in cui ci siano i cassonetti chiusi a chiave per l’esclusivo utilizzo da parte dei residenti, l’abbandono selvaggio resta una malsana e quotidiana abitudine.

Amaie Energia ha quindi portato avanti il progetto per migliorare l’impatto visivo delle isole ecologiche e per proteggerle dagli incivili. Si tratta di una struttura in PVC riciclato, sorretta da pali in ferro, che circonderà i cassonetti permettendo così l’accesso esclusivo a chi ne ha diritto. Chi, invece, era lì per lasciare un sacchetto tra un cassonetto e l’altro si troverà la strada sbarrata.

Ovviamente gli irriducibili della maleducazione non mancheranno di abbandonare i rifiuti fuori dall’isola, ma i controllo saranno serrati e le multe sono pronte a fioccare.

Quali i tempi per il via al progetto? Pare che Amaie Energia avesse già pronta l’idea da tempo ma che le inevitabili lungaggini pubbliche abbiano rallentato il tutto. Ora, però, tutto sembra pronto a partire. Il via libera della Giunta è il primo passo fondamentale.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium