/ Economia

Economia | 18 agosto 2018, 09:13

Amore a prima vista: i segnali da non perdere!

Amore a prima vista, colpo di fulmine, piacersi al primo sguardo: non c’è dubbio che la vista sia il senso più importante quando si tratta di corteggiamento

Amore a prima vista: i segnali da non perdere!

Amore a prima vista, colpo di fulmine, piacersi al primo sguardo: non c’è dubbio che la vista sia il senso più importante quando si tratta di corteggiamento. È il primo senso che viene incuriosito quando ci si trova davanti uno sconosciuto: permette immediatamente di stabilire un contatto con l’altro, di interpretare il linguaggio del corpo di chi si ha di fronte e di capire istintivamente se si è attratti dall’altra persona.

La chimica dell’attrazione

Ma come mai un semplice avvistamento si tramuta in colpo di fulmine? Una ricerca dell’Università di Syracuse, dello stato di New York, ha dimostrato come bastino solamente 20 centesimi di secondo per attivare i processi chimici che rilasciano nel corpo ossitocina, dopamina e adrenalina. Queste sono le tre sostanze responsabili della sensazione di euforia e benessere, che si prova tipicamente quando appare ai propri occhi, anche se si stanno indossando occhiali o lenti a contatto, il soggetto del colpo di fulmine. Si tratta dunque di una reazione chimica, provocata già dal semplice avvistamento di una persona che il nostro corpo riconosce come interessante.

Dopo il primo sguardo, il linguaggio del corpo

Ma come far durare gli effetti del colpo di fulmine? La chimica svanisce poco dopo ed è necessario saper leggere tutti i segnali del linguaggio del corpo: si rivelerà un’abilità preziosa per capire se ci si trova davanti ad un potenziale partner o se il primo appuntamento in corso porterà ad un lieto fine. Prima di tutto è utile valutare la distanza: se la persona che ci ha colpito si inserisce tranquillamente nel nostro spazio personale (45-120 cm) è probabile che sia ben intenzionata e provi attrazione per noi, a questa distanza infatti è possibile guardare direttamente una persona negli occhi e mantenere il contatto visivo più facilmente. Sempre con molta cautela è possibile controllare anche altri segnali: se la persona davanti a noi gesticola con le mani, si tocca spesso capelli, orecchie o viso, significa che sta cercando la nostra attenzione e che ci sono le basi per vedere dove porterà il confronto in corso.

 

Questione di sguardi

Lo sguardo è un grande indicatore di interesse, anche quando si tratta di osservare un fenomeno fisico negli occhi dell’altro: se guardando negli occhi una persona si nota che ha le pupille dilatate, si è di fronte a un chiaro segnale di attrazione! Infatti tale reazione non è assolutamente controllabile dalla persona e pertanto è spontanea e affidabile, poiché non potrebbe essere altrimenti. Meglio non rimandare l’acquisto di lenti a contatto dunque, vederci bene è indispensabile e prendersi cura della propria vista è più che fondamentale.

Il linguaggio del corpo permette quindi di indovinare come sta andando la serata, ma è la vista il senso definitivo quando si parla di colpo di fulmine. Se non vuoi che l'occhiale da vista rovini il look perfetto per il primo appuntamento approfitta delle offerte di lenti a contatto e fanne scorta, verificandone la corretta gradazione: una piccola attenzione permette di non arrivare impreparati ad un momento importante come può essere quello del primo sguardo. Chi l’ha detto che l’amore è cieco? La scienza dimostra che ci vede benissimo!

 

 

ip

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium